tor

Tor, come molti di voi sapranno, è un sistema che permette a quanti ne fanno uso di rendersi anonimi in rete. Per garantire davvero il proprio anonimato, tuttavia, è necessario seguire una specifica condotta. Alcune azioni compiute sul web, infatti, potrebbero andare ad inficiarne il corretto utilizzo. Ecco cosa fare per difendere pienamente la propria privacy online.

Tor: cosa fare e cosa non fare per proteggere la propria privacy

Molti associano Tor solo

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Rilasciata la versione 7.2 di Kodachi Linux, la distribuzione che punta tutto sulla privacy. Sono state introdotte interessanti novità in questa release, così come alcune migliorie e bug fix.

Kodachi, migliora la privacy nelle conversazioni

Basata sull’ultima point release di Xubuntu 18.04 LTS, questo nuovo rilascio di Kodachi, codename Defeat, incorpora l’ultima versione del kernel di Ubuntu, comprese le mitigazioni per BootHole. Questo aggiornamento, ovviamente, contiene alcune personalizzazioni per adattarsi alla particolarità di

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Kali-anonsurf e anonsurf su Debian 10 Anonsurf è la modalità anonima di ParrotOS  e Kali Linux, per forzare le connessioni attraverso Tor e/o la rete i2p.  Tor è un protocollo di crittografia SOCKS4 e SOCKS5. Tor esegue il tunnelling di tutto il traffico che circola nella rete dell’utente in modo anonimo, e nasconde la posizione … Leggi tutto "Kali-anonsurf e anonsurf su Debian 10" The post Kali-anonsurf e anonsurf su Debian 10

Leggi il contenuto originale su Edmond's Weblog

Abbiamo di recente parlato dell’ultimo rilascio di Tails. Il sistema operativo Linux Kodachi, che si basa su Xubuntu 18.04, ha uno scopo simile. L’obiettivo dei suoi sviluppatori è fornire ai propri utenti il top della sicurezza e dell’anonimato. Consigliato a tutti coloro che vogliono proteggere la propria privacy.

Kodachi include numerose funzionalità, anche anti-forensic

La sicurezza online e la privacy in generale, nonostante siano temi abbastanza popolari, non sono facilmente raggiungibili, soprattutto in

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Abbiamo parlato dell’arrivo della nuova VPN WARP sviluppata da Cloudflare, da oggi in beta, e del futuro impegno di Canonical per il supporto alle schede Raspberry Pi. Oggi scopriremo come proteggere la nostra privacy creando un proxy server che ci rende anonimi sulla rete mediante una Raspi. Per farlo ci basterà uan Raspberry Pi Zero W e una buona dose di fiducia nel network Tor.

Vi guiderò nei pochi, semplci passaggi necessari

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

TorBrowser su Debian 10

by edmond on

TorBrowser su Debian 10 Tor (acronimo di The Onion Router) è un sistema di comunicazione anonima per Internet basato sulla seconda generazione del protocollo di rete di onion routing. Tramite l’utilizzo di Tor è molto più difficile tracciare l’attività Internet dell’utente; difatti l’uso di Tor è finalizzato a proteggere la privacy degli utenti, la loro … Leggi tutto "TorBrowser su Debian 10" The post TorBrowser su Debian 10 appeared first on Edmond's

Leggi il contenuto originale su Edmond's Weblog


Il team di Tor Browser ha annunciato il rilascio di Tor Browser 8.5 per Windows, macOS e la prima release stabile per Android.
Da quando è stata rilasciata la prima versione alpha lo scorso settembre, il team di sviluppo ha lavorato duramente per assicurare agli utenti Android le protezioni che gli utenti desktop stavano già apprezzando da anni.
Attualmente ci sono alcune lacune che però verranno risolte nelle prossime release.

Tor Browser 8.5: arriva e porta la prima versione stabile per Android


Potete scaricare Tor Browser

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

OnionShare 2 è stato rilasciato dopo oltre un anno di lavoro. Questo tool si basa sulla rete Tor che non ha certo bisogno di presentazioni. Permette di “navigare il Web” senza esporre il proprio IP ai server remoti e, grazie a Tor Browser, di mantenere segreta la propria identità proteggendosi anche da codice utilizzato per “tracciare” gli spostamenti degli utenti da un sito web all’altro. La rete Tor può essere però

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Dmitry Bogatov, un insegnante di matematica presso l'università di Mosca, nonché sviluppatore di Debian e sostenitore del Free Software, è stato arrestato all'inizio di aprile con l'accusa di aver postato online materiale che incitava ad organizzare sommosse nel centro di Mosca e successivamente di essere egli stesso l'organizzatore delle proteste, il tutto mediante l'aiuto di alcuni software che lo rendessero irrintracciabile alle autorità.

Bogatov ha respinto qualunque accusa affermando di non essere nemmeno

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Tor

Il progetto Tor usa tecniche di criptazione e routing con lo scopo di rendere anonimo (irrintracciabile) l'utente finale di un sito, in modo che nessuno possa intercettarlo. L'idea originale, sviluppata dalla marina americana, era avere un sistema che permettesse l'uso di internet da parte della popolazione (o dei propri agenti, a dirla tutta) quando era presente una sorveglianza o un blocco delle connessioni da parte del governo; gli esempi classici sono Iran e Cina.

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!