tastiera

Cosa fare prima, durante e dopo l'istallazione di OpenSUSE 15.1

NOTA: 15.1 non è ancora uscito, ma probabile che sia uguale al 15.0 . Volendo potete usarlo anche per il 15.0

L'articolo Installare OpenSuse 15-1 e poi? proviene da Blog di trucchisuse.

Leggi il contenuto originale su Blog di trucchisuse

Dopo diverse installazioni per l’ufficio, questa è la configurazione OpenSuse che consiglio per tutti:

 

Durante l’istallazione

 

Installare Suse standard 42.2 con KDE.

Nota è meglio far prima : Togliete “l’avvio rapido” di Windows ( http://wiki.ubuntu-it.org/AmministrazioneSistema/WindowsAvvioRapido ) e settate il BIOS UEFI ( http://wiki.ubuntu-it.org/AmministrazioneSistema/Uefi ).

 

Nota: KDE5 non possiede più Apper, quindi se volete l’auto-aggiornamento sicuro installate Yast-Aggiornamento (yast2-online-update-configuration – configurazione degli aggiornamenti in linea) e configuratelo! Un buon sistema è installare quello di Gnome.

 

Questo desktop

Leggi il contenuto originale su Blog di trucchisuse

Abbiamo comprato una tastiera nuova di zecca e ci rendiamo conto che qualche tasto non funziona? Abbiamo notato che il nostro sistema operativo fa cose “strane” ed abbiamo il sospetto che ci sia qualche tasto incagliato? La nostra tastiera inizia a perdere colpi? La soluzione migliore è quella di fare un test per scoprire se ci sono tasti difettosi e, eventualmente, muoverci di conseguenza!

Se è il nostro caso, questa è la guida

Leggi il contenuto originale su Linux – ChimeraRevo – Il miglior volto della tecnologia

Gli emoji fanno ufficialmente (e sfortunatamente, in qualche caso) delle abitudini della maggior parte degli internauti di oggi: inserirne uno da mobile è un attimo, ma come fare se invece si utilizza un computer – il cui sistema operativo, spesso, non ha nessun tipo di tastiera emoji integrata?

Semplice: basterà affidarsi ad una piccola ma efficiente estensione per Google Chrome – che risponde ad Emoji Keyboard 2016 – ed ecco servita una

Leggi il contenuto originale su Linux – Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia

Le emoji sono le famose faccine nate originariamente in Giappone parecchi anni fa, e portate più recentemente al successo da applicazioni mobili come Whatsapp, Facebook Messenger e Google Hangouts.

Praticamente chiunque possieda uno smartphone avrà usato almeno una volta la faccina sorridente ☺,  il pollice in su ? o, perché no, anche la “cacchetta” ?. :P Tutto ciò è reso possibile dal fatto che questi simboli fanno parte di un vero e proprio

Leggi il contenuto originale su ubuntu – Andrea Lazzarotto

Spotify è un software proprietario e sotto Linux tecnicamente è ancora in fase beta, tuttavia bisogna dire che gli sviluppatori supportano in modo più che apprezzabile anche la piattaforma pinguina che tanto amiamo. L’ho scoperto solo di recente, eppure pare che già dal 2010 il client Linux di Spotify supporti le comunicazioni D-Bus, questo significa tra le altre cose che è possibile inviare dei comandi al programma usando il terminale oppure

Leggi il contenuto originale su ubuntu – Andrea Lazzarotto