privacy

Tor, come molti di voi sapranno, è un sistema che permette a quanti ne fanno uso di rendersi anonimi in rete. Per garantire davvero il proprio anonimato, tuttavia, è necessario seguire una specifica condotta. Alcune azioni compiute sul web, infatti, potrebbero andare ad inficiarne il corretto utilizzo. Ecco cosa fare per difendere pienamente la propria privacy online.

Tor: cosa fare e cosa non fare per proteggere la propria privacy

Molti associano Tor solo

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

CryptPad è un’alternativa open source ai servizi per l’ufficio (docs) e cloud di Google. Permette di creare documenti, source code, presentazioni e tanto altro, in maniera del tutto anonima, proteggendo i propri dati grazie ad un robusto meccanismo di cifratura lato client.

Cryptpad, editing collaborativo cifrato

L’unico vero (grande!) vantaggio rispetto alla concorrenza è il rispetto della privacy che il servizio garantisce ai propri utenti. Tutti i contenuti immagazzinati in CryptPad, infatti, sono

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Intel utilizza, nei suoi processori della serie vPro, un meccanismo chiamato AMT, acronimo di Active Management Technology. Permette di accedere alle macchine in remoto, anche se spente. In questo post, pubblicato sul sito ufficiale dell’azienda, Purism ha reso note tutte le precauzioni poste in essere per aggirare questo tipo di tecnologia, considerata una possibile minaccia alla privacy dei propri utenti.

Purism, privacy first

Purism è un’azienda che nasce con l’obiettivo di proteggere la

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Rilasciata la versione 7.2 di Kodachi Linux, la distribuzione che punta tutto sulla privacy. Sono state introdotte interessanti novità in questa release, così come alcune migliorie e bug fix.

Kodachi, migliora la privacy nelle conversazioni

Basata sull’ultima point release di Xubuntu 18.04 LTS, questo nuovo rilascio di Kodachi, codename Defeat, incorpora l’ultima versione del kernel di Ubuntu, comprese le mitigazioni per BootHole. Questo aggiornamento, ovviamente, contiene alcune personalizzazioni per adattarsi alla particolarità di

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom



Il team di Vivaldi ha annunciato il rilascio della versione 3.0 del suo browser basato su Chromium.
Questa nuova versione, disponibile per Windows, macOS, Linux e Android, porta con se diverse funzionalità interessanti fra le quali, la più interessante, è il blocco della pubblicità e dei tracker.

Blocck tracker in collaborazione con DuckDuckGo e blocco pubblicità

Il blocco tracker è possibile grazie alla collaborazione con DuckDuckGo. Questa funzionalità consente a Vivaldi di proteggerci dagli

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Abbiamo di recente parlato dell’ultimo rilascio di Tails. Il sistema operativo Linux Kodachi, che si basa su Xubuntu 18.04, ha uno scopo simile. L’obiettivo dei suoi sviluppatori è fornire ai propri utenti il top della sicurezza e dell’anonimato. Consigliato a tutti coloro che vogliono proteggere la propria privacy.

Kodachi include numerose funzionalità, anche anti-forensic

La sicurezza online e la privacy in generale, nonostante siano temi abbastanza popolari, non sono facilmente raggiungibili, soprattutto in

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Immagine via Pixabay

Nelle ultime settimane, a causa della pandemia da COVID-19, ci si trova costretti ad usare sempre più spesso strumenti digitali per lavoro, didattica o semplicemente per poter restare in contatto con i nostri cari.
A farla da padrone ci sono i servizi di videoconferenza fra quali spicca Zoom, una applicazione di videoconferenza sviluppata dall'omonima società, con sede a San Jose in California, fondata da Eric Yuan, ex manager prima di

Leggi il contenuto originale su Marco's Box


Twitter ha diramato un avviso ai naviganti che fanno uso di Mozilla Firefox come browser web predefinito.
Di recente il team di Twitter ha scoperto che il modo in cui Mozilla Firefox archivia i dati memorizzati nella cache potrebbe generare un problema per la privacy degli utenti, comportando la memorizzazione involontaria di informazioni non pubbliche nella cache del browser.

Se abbiamo effettuato l'accesso a Twitter da un computer condiviso o pubblico tramite Mozilla

Leggi il contenuto originale su Marco's Box


Google ha realizzato un report per aiutare le persone e i funzionari della sanità pubblica a comprendere come sta procedendo la risposta al distanziamento sociale che è stata imposta dagli Stati per combattere la pandemia da COVID-19.
Il report offre dati aggregati e anonimizzati al fine di garantire il rispetto della privacy degli utenti.
Ecco quello che emerge analizzando i dati su base nazionale:

  • L'affluenza in bar, ristoranti, centri commerciali, parchi a tema, musei,

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Nelle ultime settimane, “complice” la situazione COVID-19, moltissimi servizi di videoconferenza hanno registrato picchi di traffico elevatissimi e tra questi c’è ovviamente anche Zoom, compagnia in attività dal 2013. Zoom, forse più di altre, ha visto un boom nell’utilizzo della propria piattaforma ed infrastruttura attirando l’attenzione anche sulla compagnia e sulle sue policy riguardanti privacy…
Read more

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!