News

In questa mini guida vi mostro come procedere per configurare il servizio di DNS over TLS su Fedora 32. Questa tecnologia permette di cifrare le query mandate dal vostro pc al server DNS. Ecco le istruzioni da seguire sulla distribuzione upstream di Red Hat.

DNS, rendiamo la comunicazione sicura

DoT, acronimo di DNS over TLS, è un protocollo di sicurezza che permette di cifrare le queries verso, e le risposte da, i server

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Anche questa settimana PCOfficina aprirà le proprie porte, pronta ad accogliervi in tutta sicurezza, con mascherina e igenizzante per le mani. Questo martedì 14 Luglio sarà un po’ speciale, perché sarà anche l’ultima apertura prima della pausa estiva.Ma come, direte voi, avevate appena riaperto! In realtà già un mese è passato e con Luglio i pcmeccanici iniziano ad andar via e restiamo a ranghi ridotti.
Inoltre questo tempo di chiusura ci permette

Leggi il contenuto originale su PCOfficina

In questa mini-guida vi spiegherò come installare su Android una distribuzione GNU/Linux completa, come Kali Linux, senza dover eseguire il root del dispositivo. La procedura è abbastanza lineare, e l’installazione di AnLinux e Termux non sembra creare particolari problemi. Ho eseguito il tutto sia su un Redmi Note 8T che su un Samsung Galaxy S20 Ultra, senza riscontrare alcun tipo di errore.

AnLinux, Termux e VNC Viewer

Prima di procedere con l’installazione della

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

In questa breve guida andiamo a vedere come riavviare GNOME Shell da terminale evitando la chiusura delle applicazioni su X11. GNOME Shell, alla base di Ubuntu dopo l’addio a Unity, può essere riavviato senza la chiusura delle app solo su X11. Se usate Wayland, infatti, la sessione viene riavviata ma si verificherà anche la chiusurà delle applicazioni. Se invece sta funzionando correttamente e non è crashato un riavvio senza chiusura delle

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Qrcp è un’utility open source e multipiattaforma, disponibile per GNU/Linux, Windows e MacOS, che, tramite terminale, permette di scambiare file tra desktop e dispositivi mobile. Come? Basta che i vari device, connessi alla medesima rete Wi-Fi, scansionino un QR code generato appositamente.

Qrcp: un server temporaneo per l’invio di file o directory

Qrcp funziona associando un server Web all’indirizzo dell’interfaccia di rete Wi-Fi su una porta casuale. Questo tool, quindi, similmente a fileserve

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Linux Mint 20 Ulyana è disponibile da diversi giorni ormai ma solo in queste ore il team di Linux Mint ha reso disponibile la procedura di aggiornamento da Linux Mint 19.3 Tricia a Mint 20. Prima di vedere come aggiornare la domanda che vi starete ponendo è la seguente: ne vale la pena? La risposta è sì, perché Linux Mint 20 introduce diverse novità interessanti di cui vi ho già parlato Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

The KDE Project ha annunciato le novità del mese di luglio per la suite open source KDE Applications, giunta alla versione 20.04.3. Questa terza point release introduce novità per diverse app tra cui il client e-mail KTorrent BitTorrent, il finance manager KMyMoney e il comparison tool KDiff3.

KDE Applications 20.04.3

KTorrent 5.2.0 vi consente di scaricare più rapidamente i vostri file .torrent preferiti grazie a ottimizzazioni nella gestione della Distributed Hash Table (DHT),

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Fedora 32 è disponibile da un paio di mesi ormai e iniziano già i primi rumour riguardanti la prossima versione, Fedora 33. Ci sono infatti alcune modifiche che vale la pena tenere sott’occhio. Tra tutte, la proposta di avere Btrfs come filesystem predefinito (al posto di EXT4) per le varianti desktop è probabilmente la più interessante.

Così recita la proposta:

Per le installazioni su laptop e workstation di Fedora vogliamo fornire agli utenti

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Google sta collaborando con il team Ubuntu Desktop di Canonical per garantire il supporto al suo framework open source Flutter su Linux. Flutter nasce come framework per lo sviluppo di app multipiattaforma: le applicazioni create con questo SDK funzionano sia su iOS che Android. L’alpha rilasciata oggi lascia intendere che d’ora in avanti potrà essere usato anche per creare applicazioni desktop per Linux. Ad annunciare la cosa è stata Canonical attraverso il

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Google ha annunciato attraverso il suo blog ufficiale l’Open Usage Commons. Si tratta di una nuova organizzazione, supportata dal colosso di Mountain View, che nasce con il fine di aiutare i progetti open source nella gestione dei loro marchi.

Open Usage Commons, Google e i trademarks

La gestione di un progetto open source richiede un lungo elenco di competenze. Oltre agli ovvi aspetti puramente tecnici, come la manutenzione dell’infrastruttura di backend, sono richieste

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom