News

The GNOME Project ha rilasciato la beta 2 di GNOME 3.32.

GNOME 3.32 beta 2 arriva due settimane dopo la beta 1 per permettere agli early adopters di scovare quanti più bug posibile prima della Release Candidate (che arriverà il 6 Marzo) e della final release, attesa per il 13 Marzo. D’ora in avanti il codice è in String Freeze: non saranno aggiunte nuove funzionalità ma ci si concentrerà solo sul bug

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Purism nel corso del 2017 ha annunciato una campagna di finanziamento per la realizzazione di uno smartphone basato su GNU/Linux che rispettasse la privacy degli utenti. L’idea dei crowdfunders consiste nel realizzare uno smartphone il più aperto possibile che garantisca la privacy degli utenti ad un prezzo ragionevole (pari a $599 dollari americani). La campagna di crowdfunding è stata un successo e il Librem 5, questo il nome del dispositivo, è

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

OnionShare 2 è stato rilasciato dopo oltre un anno di lavoro. Questo tool si basa sulla rete Tor che non ha certo bisogno di presentazioni. Permette di “navigare il Web” senza esporre il proprio IP ai server remoti e, grazie a Tor Browser, di mantenere segreta la propria identità proteggendosi anche da codice utilizzato per “tracciare” gli spostamenti degli utenti da un sito web all’altro. La rete Tor può essere però

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

The Debian Project ha annunciato l’ottava point release per l’ultima versione stable di Debian. Debian 9.8 “Stretch” arriva un mese dopo Debian 9.7 (rilasciato d’emergenza a causa di un bug) e mette a disposizione degli utenti nuove ISO con diversi aggiornamenti, migliorie e un importante lavoro di bug fixing. Sono stati aggiornati 186 packages. Tante le edizioni disponibili, ben 6: KDE Plasma, GNOME, Xfce, LXDE, MATE e Cinnamon.

Sono stati rimossi 23

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Ubuntu 18.04.2 LTS è stato rilasciato giovedì scorso su pc Desktop, Server e Cloud. Questa point release include aggiornamenti, bug fixing e un nuovo hardware enablement stack (hwe).

Come vi ho già accennato nell’articolo di Venerdì l’hardware enablement stack permette il supporto per hardware di nuova generazione e introduce nuovi driver e un nuovo kernel. In questo caso il kernel Linux e il display server stack derivano da Ubuntu 18.10 ‘Cosmic Cuttlefish’.

Il

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Intel sta lavorando su tantissimi settori e campi differenti. Dalla guida autonoma al 5G passando per IoT, IA e, ovviamente, i microprocessori. La casa di Santa Clara sta lavorando anche sulle GPU dedicate che dovrebbero arrivare nel 2020. Anche su Linux.

L’azienda oltre alla grafica integrata Gen11, una nuova tecnologia di stacking 3D dei chip chiamata “Foveros“, sta lavorando alla nuova linea Xe di schede video dedicate, attese sul mercato entro la

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Classico appuntamento con la mia Linux Release Roundup: oggi vi parlo di Visual Studio Code e KDE Plasma 5.16. Per quanto riguarda VSC è disponibile la versione 1.31 con diverse importanti migliorie. KDE ha da pochi giorni rilasciato Plasma 5.15 e Frameworks 5.55 ma sono già emersi i primi dettagli riguardo Plasma 5.16.

Andiamo con ordine.

Visual Studio Code 1.31

VSC è un editor di codice open-source sviluppato da Microsoft per Windows, Linux e

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Il Windows Subsystem for Linux (WSL) è una funzione integrata nell’OS di Microsoft che permette di avviare una distribuzione GNU/Linux all’interno di Windows 10 senza doverlo virtualizzare o effettuare un dual boot. Dopo aver portato tantissime distro sul Windows Store, tra cui Debian e Kali, e dopo aver lanciato un tool open-source che permette di rendere compatibile qualsiasi distro Linux con il WSL Microsoft non si ferma.

La casa di Redmond ha

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Dopo una settimana di ritardo a causa di un bug Canonical ha annunciato l’arrivo di Ubuntu 18.04.2 LTS (Bionic Beaver).

Inizialmente Ubuntu 18.04.2 era atteso per il 7 Febbraio ma è emerso un problema che non consentiva una terminazione corretta del boot. Il sistema si bloccava sulla linea “Starting Load/Save RF Kill Switch Status…”. Gli utenti sono riusciti a eseguire il boot con un kernel più datato ( linux-image-4.18.0-13) col tasto shift

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

In questa breve guida vi mostro come eseguire il downgrade di un’app / package ad una versione specifica. Vi è mai capitato di aggiornare un’app e incorrere in problemi? Incompatibilità, crash, bug… “Cavolo, non dovevo aggiornare!“. Tornare alla versione precedente non è difficile, vediamo come procedere usando apt su Ubuntu, Linux Mint o Debian (e derivate).

Ovviamente il package verso il quale volete effettuare il downgrade deve essere disponibile nei repository altrimenti

Leggi il contenuto originale su Lffl.org