mint

Dopo la querelle di Canonical sulla scelta di abbandonare o meno il supporto per le architetture a 32-bit oggi è il turno di Linux Mint. Clem Lefebvre attraverso il consueto post sul blog ufficiale ha annunciato che le future release di Mint (a partire da Linux Mint 20) non supporteranno le architetture i386.

Canonical è stata costretta a cambiare idea in seguito alle feroci polemiche scatenate dagli utenti sui forum di

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

L’ultima stable release di Wine, Wine 4.0, è finalmente disponibile su Linux Mint 19. Gli utenti avevano più volte segnalato problemi e complicazioni riguardanti l’installazione di Wine 4.0 su Mint 19.

I problemi non riguardavano solo l’installazione ma in generale l’esperienza d’uso con Wine: pacchetti obsoleti, incompatibilità con i 64-bit e assenza di alcune voci del menu. Ora la versione stabile di Wine 4.0, è stata inserita nei repository di Linux Mint

Leggi il contenuto originale su Lffl.org


Clement “Clem” Lefebvre è il fondatore ed uno dei tre leader del progetto Linux Mint, la popolare distribuzione basata su Ubuntu che fa della semplicità il suo focus principale.

All’interno del consueto post di annuncio del termine del ciclo di sviluppo (pubblicato curiosamente il primo di aprile, ma ben lungi dall’essere un pesce scherzoso), oltre ai consueti complimenti e ringraziamenti alla community che sta dietro al progetto, Lefebvre si è lasciato andare

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Articolo un po’ particolare oggi. E’ disponibile il nuovo artwork di Ubuntu 19.04 Disco Dingo e (forse) sta per arrivare il nuovo logo di Linux Mint.

Partiamo da Ubuntu. Ubuntu 19.04 è stato annunciato da mesi ormai, di seguito le date chiave:

  • Feature freeze: 21 Febbraio 2019
  • UI freeze: 14 Marzo 2019
  • Kernel freeze: 1 Aprile 2019

Anche per Ubuntu 19.04 non ci sarà alcuna alpha release. Sarà rilasciata una beta verso la fine di questo

Leggi il contenuto originale su Lffl.org



Nei precedenti articoli abbiamo parlato spesso di Linux Mint e di mini pc; questa accoppiata hardware software la possiamo trovare sui mini pc MintBox.
Ne avevamo parlato al seguente link, mentre oggi è stato annunciato ufficialmente il Mintbox Mini 2.
Mintbox Mini 2:  il nuovo MicroPC di Linux Mint!
Considerando che di Raspberry Pi, ne abbiamo di ogni genere, la seconda generazione di Mintbox rappresenta una scelta interessante per chiunque sia alla ricerca di un PC desktop compatto, silenzioso e open-source.

Mintbox Mini

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Clement Lefebvre ha informato la community circa le importanti migliorie che saranno pronte a partire dalla prossima release di Cinnamon. Come saprete Cinnamon è il desktop environment di default della distro Ubuntu-based Linux Mint. Alla base di Cinnamon c’è GNOME pertanto il DE non è leggero come MATE o Xfce.

Gli sviluppatori hanno ritenuto necessario garantire uno speed-up al desktop environment, vediamo i dettagli.

Cinnamon: velocizzata l’apertura delle app

Gli sviluppatori hanno analizzato il

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Il team di Linux mint ha dato il via libera per il rilascio di Mint 18.3 KDE e Xfce edition.

Lo scorso 26 Novembre vi abbiamo annunciato l’arrivo di Linux Mint 18.3 “Sylvia”. La nuova versione di Mint si basa su Ubuntu 16.04.3 LTS (Xenial Xerus) e usa il kernel 4.10 di default. Le edizioni KDE e Xfce non erano pronte e il rilascio che è stato quindi rimandato.

In queste tre settimane

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

E’ ufficialmente possibile aggiornare da Linux Mint 18.2 “Sonya” a Mint 18.3 “Sylvia”: ecco come procedere.

Il 26 Novembre scorso è stato rilasciato Linux Mint 18.3 “Sylvia” nelle edizioni Cinnamon e MATE. E’ già da oggi possibile eseguire l’aggiornamento almeno per le edizioni Cinnamon e MATE, per quanto riguarda Xfce e KDE sarà necessario attendere ancora per il rilascio delle rispettive versioni.

Ecco come aggiornare da Linux Mint 18.2 a Mint 18.3 “Sylvia”

La

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Linux Mint ha ufficialmente annunciato il termine della corsa per la versione KDE. Attualmente infatti Mint produce e si è distinta per due versioni: MATE e Cinnamon. Entrambe con aspetti peculiari che ne fanno una scelta obbligati per quanti non gradiscono GNOME o Unity (che in ogni caso è Dead Man Walking) erano affiancate in passato da una terza versione relativa a KDE.

Come molti sapranno però Mint è una derivata Ubuntu, che

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Abbiamo seguito da sempre l'evoluzione della distribuzione Linux Mint ed oggi annunciamo la disponibilità della versione 18.2, nome in codice "Sonya".

Diversi cambiamenti accompagnano questa release, ed offrono come sempre all'utente la possibilità di scegliere l'ambiente che preferisce tra i numerosi disponibili:

  • Cinnamon, versione 3.4
  • MATE, versione 1.18
  • XFCE, versione 1.7.2
  • KDE, versione 5.8

Le novità principali sono principalmente tre:

  • L'abbandono del gestore MDM in favore di LightDM
  • L'introduzione di Plasma 5.8 nell'ambiente KDE
  • L'aggiornamento del menù Whisker e del manager

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!