Firefox ESR


A distanza di due giorni dal precedente fix di sicurezza (dovuto ad una vulnerabilità 0-day), il team di Mozilla è corso nuovamente ai ripari per risolvere una falla classificata ad alto rischio per Firefox ed ha rilasciato Firefox 67.0.4 e Firefox ESR 60.7.2.
Queste nuove minor release vanno a correggere la vulnerabilità ad alto rischio (CVE-2019-11708) che, se combinata con ulteriori vulnerabilità, potrebbe comportare l'esecuzione di codice arbitrario sul computer della vittima.

CVE-2019-11708:

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Firefox ESR (Extended Support Release) è una versione ufficiale di Mozilla Firefox che non offre le migliorie e le novità dell’ultima release del browser ma si focalizza sulla stabilità. Le ESR Firefox builds sono pensate per aziende, università, enti governativi e per chiunque debba garantire un ambiente stabile e perfettamente funzionante. Anche un utente normale, che preferisce la stabilità e la UI a cui è abituato piuttosto che un continuo cambio

Leggi il contenuto originale su Lffl.org


Canonical ha annunciato il rilascio, grazie al lavoro del team Mozilla Release Engineering, del pacchetto Snap di Firefox ESR destinata ai partner aziendali di Canonical. Per chi non lo sapesse, Mozilla rilascia da qualche tempo Firefox Extended Support Release (ESR per l'appunto), una versione di Firefox con supporto esteso per bugfix e aggiornamenti di sicurezza destinata ad imprese, istituzioni pubbliche o università che non possono aggiornare ad una nuova versione principale

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Piccolissima segnalazione che potrebbe risultare utile a qualcuno in questi giorni. Da poco è stato rilasciato ufficialmente Firefox 57 Quantum, disponibile da ieri anche nei repo ufficiali di Ubuntu e derivate.

Se molti utenti si dicono entusiasti della nuova veste grafica e delle prestazioni, altri lamentano alcuni problemi (ad esempio la non compatibilità con alcuni add-on). In questo caso si può utilizzare Firefox ESR, una versione con supporto esteso (la stessa utilizzata

Leggi il contenuto originale su Linux – Pinguini per caso

Chi conosce Debian sicuramente saprà che su questa distribuzione non era possibile utilizzare Firefox. Veniva infatti sostituito da Iceweasel, fork del famoso browser di Mozilla che sostanzialmente aveva di diverso solo il logo e pochissimo altro. Sì, sto parlando al passato perché adesso, eseguendo in questi giorni i normali aggiornamenti di sistema, scompare l’icona bianca e azzurra che abbiamo imparato a conoscere, lasciando il posto alla famosa icona blue e arancio:

In pratica ora nei security repositories

Leggi il contenuto originale su Linux – Pinguini per caso