Debian 10 “Buster”: arriverà il prossimo 6 luglio

The Debian Project ha annunciato attraverso la consueta mailing list che Debian 10 Buster arriverà il prossimo 6 luglio. Salvo imprevisti dell’ultimo minuto tra poco più di una ventina di giorni potremo mettere le mani sulla nuova versione di Debian. Gli sviluppatori sono al lavoro su Debian 10 da quasi 2 anni: hanno cominciato a […]

L’articolo Debian 10 “Buster”: arriverà il prossimo 6 luglio sembra essere il primo su Lffl.org.

Continue reading

[GUIDA] Vediamo come cambiare username su Ubuntu, Debian, Linux Mint o Fedora

Come da titolo questa è una guida passo passo per cambiare lo username del vostro account su Debian, Ubuntu (e tutte le distro basate su Ubuntu/Debian) e Fedora. L’obiettivo è modificare (rinominare) il nome utente (e quindi la cartella home dell’utente) e vedere come affrontare potenziali problemi di configurazione dovuti alla modifica dello username. La […]

L’articolo [GUIDA] Vediamo come cambiare username su Ubuntu, Debian, Linux Mint o Fedora sembra essere il primo su Lffl.org.

Continue reading

Disponibile Debian 9.9: è la nona point release di “Stretch”

The Debian Project ha annunciato la nona point release per l’ultima versione stabile di Stretch. Debian 9.9 “Stretch” arriva un paio di mesi e mezzo dopo Debian 9.8 e mette a disposizione degli utenti nuove ISO con diversi aggiornamenti, migliorie e un importante lavoro di bug fixing. Sono stati aggiornati tantissimi packages. Tante le edizioni […]

L’articolo Disponibile Debian 9.9: è la nona point release di “Stretch” sembra essere il primo su Lffl.org.

Continue reading

Sam Hartman è il nuovo Debian Project Leader

Dopo i recenti problemi in fase di nomina dei candidati al ruolo di Debian Project Leader e tutte le discussioni sull’effettivo stato di salute del progetto, sono disponibili i risultati delle votazioni che hanno incoronato Sam Hartman nuovo DPL. Hartman è un Debianista di lungo corso, nella sua biografia spiega di essersi aggregato al progetto nel 2000 e di aver sempre lavorato da allora come sviluppatore in seno al progetto, mentre svolgeva la sua professione in diverse aziende. L’obiettivo del suo mandato, specificato nel link alla pagina qui sopra è principalmente uno: mantenere divertente lavorare al progetto Debian. Partendo ad esempio dall’utilizzo di NVC, ossia Non Violent Communication, definito come un “empathy framework” che dona strumenti per gestire le controversie. Altro obiettivo sarà quello di limitare le decisioni che richiedono tempi infiniti per essere prese. Non ultimo fare in modo di spiegare meglio Debian, per cercare di essere più inclusivi verso potenziali collaboratori. La lunga esperienza maturata all’interno del progetto ha quindi fatto di Hartman la persona scelta dalla community Debian per veicolare le scelte del progetto nel prossimo ciclo di sviluppo. Dal canto suo il nuovo DPL si è detto più che disponibile nel collaborare con gli altri candidati […]

Continue reading

Debian 10 (Buster) è in freeze, ma prima della release 150 bug critici vanno risolti

Le date di uscita delle release di Debian, non sono mai state certe. Infatti la distribuzione che è alla base di numerose altre (Ubuntu su tutte) punta tutto sulla qualità: il software che esce magari non è l’ultima release disponibile, ma è certamente la più stabile al momento della pubblicazione. La prossima release di Debian sarà la 10, battezzata Buster, come il cane della serie Toy Story (le release di Debian sono tutte nominate sui personaggi del film Pixar): Il fatto è che, per le ragioni di cui sopra, prima che Debain 10 veda i natali, almeno in termini di release candidate (o RC), sarà necessario risolvere ben 150 bug ritenuti critici. Il tutto è spiegato molto chiaramente all’interno di questa mail di Jonathan Wiltshire, del team release di Debian. In realtà non c’è da impressionarsi relativamente ai numeri. Certo, 150 bug critici sono molti, ma è tutto in linea con le release precedenti. In ogni caso la prossima release sarà certamente un buon banco di prova per dissipare le nubi emerse sul progetto recentemente, a partire dalla nomina del nuovo Debian Project Leader per arrivare alle defezioni eccellenti nel parco sviluppatori di cui abbiamo parlato nell’ultimo mese. Staremo a […]

Continue reading

Debian ha (avuto) un problema con la nomina del Project Leader

Sebbene non direttamente correlata alla notizia che abbiamo riportato la scorsa settimana, quanto recentemente salito agli onori della cronaca in merito all’elezione del DPL, il Debian Project Leader (di fatto colui il quale guida la direzione tecnica dell’intero progetto), mostra inusuali ed ulteriori crepe all’interno del progetto. Ricordiamo come l’elezione del DPL sia un processo democratico che avviene all’interno del progetto Debian e prevede una candidatura, una campagna ed infine un voto. Bene, LWN ha riportato come all’ultima chiamata per le candidature al ruolo di Debian Project Leader (DPL), che doveva avvenire entro il 3 di marzo, non ha risposto nessuno e, in aggiunta, non si ancora vista alcuna “campagna” per qualche DPL nel tempo previsto dal 10 al 30 di marzo. C’è tempo ancora, è chiaro, ma perché si è verificata questa situazione inedita? L’analisi di LWN aiuta a percepire quelle che sono le potenziali ragioni, ed una fra tutte (che in ogni caso si riferisce a quanto descritto nell’articolo precedente sopra menzionato) è la più semplice: il tempo (che è denaro). Essere DPL comporta un notevole esborso di tempo, in termini di contribuzioni, che si traduce in denaro nel momento in cui a questi contributi vengono aggiunti spostamenti […]

Continue reading