Consigliati

Microsoft ha tolto il velo a Project Freta. Un tool, forse è più corretto chiamarlo servizio, di sicurezza scritto in Rust che ambisce a scansionare le VM e i sistemi con Linux nel cloud alla ricerca di malware o rootkit.

L’obiettivo dichiarato da Microsoft è il seguente: automatizzare le analisi forensi delle macchine virtuali Linux nel cloud su vasta scala. Si tratta di uno strumento pensato per le aziende che fanno girare

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Da qualche giorno è ufficiale la migrazione del Ministero dell’Istruzione a Office 365. Le vecchie caselle di posta vanno dunque in pensione e le nuove sono targate Microsoft. La nuova casella di posta beneficerà di tutti i vantaggi offerti dalla casa di Redmond, tra cui 50 GB di spazio. Online è disponibile anche una guida PDF per la configurazione del nuovo indirizzo postale. La migrazione riguarda il personale amministrativo del Ministero,

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

GreenTunnel è uno strumento free e open source che permette di bypassare la deep packet inspection (DPI) usata dai provider (ISP) per bloccare determinati siti internet. Molto utile soprattutto quando ci si trova all’estero, magari per lavoro o per turismo, l’applicazione può essere utilizzata con un’interfaccia utente grafica (GUI) o da riga di comando ed è disponibile per sistemi GNU/Linux ma anche per Microsoft Windows e macOS.

GreenTunnel: bypassiamo l’ISP

Cliccate sulla GIF

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

A settembre 2019 Mozilla ha rilasciato un annuncio che ha scosso la community dando brio al progetto. Gli sviluppatori hanno infatti deciso il passaggio, a partire dal primo trimestre 2020, ad un ciclo di sviluppo di sole 4 settimane contro le 6-8 settimane attuali (escluse le versioni ESR). In altre parole, i principali aggiornamenti di Firefox, passavano dalle 6-8 alle sole quattro settimane. Per gli utenti ciò significa mettere più velocemente

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

I server Docker mal configurati, negli anni, sono stati spesso esposti ad attacchi malware che consentivano ai cybercriminali di sfruttare la potenza di calcolo dei server per il mining di criptovalute. Tuttavia, in un report pubblicato questa settimana, gli esperti e ricercatori di sicurezza di Trend Micro hanno scoperto quella che sembra essere la prima serie organizzata e persistente di attacchi contro i server Docker. Questi attacchi infettano i cluster con

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Se avete mai desiderato Ubuntu distribuito sotto forma di rolling release sappiate che c’è un tool che può trasformare questo desiderio in realtà. Si chiama Rolling Rhino ed è uno strumento utilizzabile da riga di comando creato da Martin Wimpress, uno dei più noti sviluppatori di Canonical. Lo scopo? Convertire Ubuntu in una rolling release.

Sembra uno scherzo ma è proprio così. Perché può tornare utile? Consente di aggiornare Ubuntu ad ogni

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Debian non ha certo bisogno di presentazioni, è una delle distribuzioni più importanti del panorama GNU/Linux, dalla quale derivano tantissime altre distro. Mi riferisco, ad esempio, ad Ubuntu o a Tails, ultimamente molto chiacchierato per una vicenda che riguarda anche FBI e Facebook. Ovviamente non è possibile installare direttamente Debian su uno smartphone Linux-oriented come il Librem 5 di Purism o il PinePhone, smartphone prodotto da Pine64. In realtà due sistemi

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

I software open source e, in particolare, i problemi relativi alla sicurezza informatica, sono sempre più oggetto di studio. Da una collaborazione nata tra Linux Foundation ed Harvard, è emersa un’indagine statistica per comprendere come i programmatori stiano affrontando i problemi relativi alla sicurezza.

Open source: Linux Foundation e Harvard proattive per la sicurezza

La diffusione del software open source, ed in particolare di Linux, è notevole. Se escludiamo l’ambito puramente Desktop, si

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Il sottosistema di Microsoft (WSL) consente agli utenti di eseguire su Windows tool nativi Linux. WSL è stato annunciato 4 anni fa, durante la conferenza Build 2016, e ora è utilizzato su oltre 3,5 milioni di dispositivi mensilmente. Giunto alla sua seconda incarnazione (WSL 2) ha ricevuto un importante upgrade presentato durante la Build 2020. Tra le novità, fondamentale l’arrivo delle app Linux con interfaccia grafica (GUI).

Detto della continua crescita del

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Gli esperti di sicurezza di Facebook hanno collaborato con l’FBI per sfruttare una falla zero-day scovata nella distro GNU/Linux Tails con lo scopo di rintracciare un pedofilo che usava il social network per adescare minori. A riportarlo è un report pubblicato su VICE e ripreso poi dall’Independent.

Buster Hernandez, questo il nome del soggetto anche noto come “Brian Kil”, era già stato accusato e arrestato nell’agosto del 2017. Usava Tails per rimanere

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom