Fedora smetterà di fornire il Kernel Linux a 32-bit e forse potrebbe fare come Canonical per i repository


Il team di Fedora si appresta ad abbandonare la compilazione dei pacchetti del Kernel Linux i386 (a 32 bit) a partire da Fedora 31.

La decisione è stata presa nell'ultima riunione del Fedora Engineering and Steering Committee (FESCo) tenutasi Venerdì 12 Luglio 2019.
Nessun Kernel Linux a 32-bit significa anche che a partire da Fedora 31 non saranno più rilasciate le ISO i686.

Collegata a questa decisione c'è un'altra proposta, attualmente in discussione, di abbandonare i repository i686. Similmente a quanto accade per Ubuntu, l'idea è quella di continuare a mantenere solo i pacchetti multilib per supportare i programmi a 32 bit su x86_64.
Se dovesse passare questa seconda proposta, sarebbe impossibile fare l'upgrade di versione da Fedora 30 a Fedora 31 per tutti gli utenti che hanno installata la versione i386 a 32-bit.

Leggi il contenuto originale su Marco's Box