aggregato

Il mercato dei laptop Linux sta vivendo un periodo decisamente florido, anche grazie all’epidemia di coronavirus che ha dato forza al mercato dei personal computer con una crescita record nel 2020. L’anno appena concluso ha visto diverse proposte Linux-based sia da parte di produttori noti al grande pubblico (Lenovo e i Thinkpad con Fedora o il solito Dell XPS 13 Dev Edition) ma soprattutto da parte di aziende minori che hanno

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Ad un anno dalla precedente release, v5.0, gli sviluppatori hanno rilasciato Wine 6.0. Si è trattato di un ciclo di sviluppo analogo al precedente, anch’esso durato circa un anno. Come sapete, Wine è un software scritto in C che permette il funzionamento dei programmi sviluppati per il sistema operativo Microsoft Windows su distribuzioni  GNU/Linux (ma anche BSD, Anroid e macOS). Viene usato anche da Proton, il layer sviluppato da Valve per

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Nell’articolo di oggi vi mostrerò come poter installare il framework Doom Emacs. Considerato come una delle migliori modalità per addentrarsi nel micro cosmo di questo editor/sistema operativo, sarà la base di partenza per poter parlare anche più approfonditamente, nei prossimi articoli, di argomenti correlati come la famosa Org-Mode.

Doom: arricchire Emacs con i comandi Vi

Emacs, come saprete, non è un semplice editor testuale, ma una sorta di sistema operativo con le proprie

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Il recente annuncio di Red Hat relativo all’acquisizione di StackRox racconta parecchie cose su quale sarà l’orizzonte delle piattaforme container, quindi OpenShift ed implicitamente Kubernetes, per l’anno in corso. Anzitutto, chi è StackRox e cosa fa? StackRox è un’azienda che produce soluzioni software per Kubernetes specializzate nell’ambito sicurezza. Dal vulnerability management alla compliance, dalla network… Read more

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

La home directory in Ubuntu 21.04 Hirsute Hippo, atteso per il prossimo mese di aprile, sarà privata. Perché, non lo è già? vi starete chiedendo voi. No, non è privata, infatti se create un nuovo utente su Ubuntu tale utente potrà leggere i file presenti nella cartella ~/Home. Proprio la cartella dove molti di voi lasciano file contenenti informazioni sensibili. In realtà non si tratta di un’anomalia, bensì di una cosa voluta,

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom

Quando inizi a lavorare in un mondo in cui i processi computazionali di un programma sono definiti su delle schede perforate di cartone o plastica e cerchi di tirare le somme quarantacinque anni dopo, con i tuoi dati su una macchina che tu non hai idea dove sia, gli insegnamenti che puoi dare sono tanti,… Read more

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Ubuntu 21.04 introdurrà una piccola ma importante modifica alla gestione dei permessi della directory home, una modifica che da anni era richiesta a gran voce da molti utenti attenti alla sicurezza. Le versioni attuali di Ubuntu creano la directory home con i permessi 755 ovvero con la possibilità di lettura della directory anche da altri utenti eventualmente presenti nel sistema. A partire da Ubuntu 21.04 i permessi della directory home verranno impostati su

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Fedora 34, prossima release della distribuzione GNU/Linux sponsorizzata da Red Hat, è in arrivo e il numero delle notizie (e delle indiscrezioni) è in crescita. C’è però un’interessante novità in arrivo, ovvero un nuovo spin ufficiale. Oltre alle attuali versioni basate su KDE, Cinnamon, MATE, XFCE e LXDE, infatti, arriverà anche quella basata su i3 Windows Manager.

Fedora e i3, meglio tardi che mai

i3 è un gestore di finestre minimalista e leggero,

Leggi il contenuto originale su Linux Freedom