Matteo Gatti

Gli sviluppatori di UBports hanno annunciato che Canonical gli ha donato alcuni device (Ubuntu Phones e tablet) per facilitare lo sviluppo di Ubuntu touch. Canonical, come sapete, ha smesso di sviluppare il sistema operativo mobile e il progetto è oraportato avanti dal team di Marius Gripsgård.

Non è la prima volta che l’azienda guidata da Mark Shuttleworth decide di donare dei dispositivi ad UBports. La donazione, stavolta, consiste in due dozzine di

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Il PinePhone smartphone Linux sviluppato da Pine64, sarà pre-ordinabile a partire dal prossimo 15 novembre e lo sviluppatore di KDE Bhushan Shah ha pubblicato su Twitter una foto dello smartphone con a bordo KDE Plasma Mobile. Ecco il suo tweet:

KDE Plasma Mobile è, ad oggi, poco più di un’interfaccia grafica open-source sviluppata

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

La stragrande maggioranza degli smartphone al mondo si basa su Android che, vale la pena ricordarlo, deriva da Linux. Se togliamo gli iPhone e pochi altri modelli di nicchia praticamente ogni dispositivo si appoggia all’OS di Google.

La maggior parte di essi è supportata dai produttori solo per pochi anni, spesso quelli non top di gamma ricevono pochissimi aggiornamenti. Se avete nelle vostre tasche un telefono di 3-4 anni fa difficilmente verrà

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Canonical ha aggiornato la tabella di marcia per la sua ultima LTS release: Ubuntu 18.04 e annunciato il passaggio da Python 2 a Py 3 per Focal Fossa.

La prossima point release, 18.04.4, arriverà il 6 febbraio 2020 mentre Ubuntu 18.04.5 è atteso per il 6 agosto 2020.

Vi ricordo che Bionic Beaver è stato rilasciato ad aprile 2018 e sarà supportato fino al 2023 ma andrà in EOL nel 2028.

L’ultima point release,

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Google ha scoperto un bug che coinvolge Libarchive, una libreria di de/compressione inclusa di default in tantissime distro GNU/Linux, come Debian, Ubuntu, Gentoo, Arch Linux ma anche in FreeBSD e NetBSD. Libarchive contiene una vulnerabilità che consente l’esecuzione di codice arbitrario.

Tale libreria è presente anche su macOS e Windows ma i sistemi operativi di Apple e Microsoft non sono affetti dal bug.

Linux, e CVE-2019-18408 per Libarchive

Libarchive è una libreria per la

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

KDE Connect è un’app per Android che aumenta il livello di integrazione tra il robottino verde e Linux. Permette, dopo aver installato l’app su smartphone, di ricevere le notifiche del telefono direttamente sul vostro pc, trasferire file, inviare SMS e tanto altro ancora il tutto in modalità wireless.

Nonostante sia creato per KDE Plasma, KDE Connect funziona anche con altri desktop environment anche grazie a tool third-party come Ubuntu AppIndicator o Gnome

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Kdenlive è finalmente disponibile sullo Snap store. Si aggiunge a una lunga lista di Snap app targate KDE: sono ben 52. Da Kate a gwenview, da Krita a KCalc passando per krdc: mancava solo Kdenlive. L’arrivo su Snapcraft di Kdenlive semplifica l’installazione soprattutto per gli utenti meno smalizati. Usare l’AppImage è da lungo tempo il metodo migliore per installare il video-editor ma Snap è forse ancora più immediato. Attualmente l’ultima release stabile disponibile

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

UBports ha annunciato l’arrivo delle prime immagini ISO di Ubuntu Touch compatibili con device ARM a 64-bit. Ubuntu Touch ha sempre lavorato a 32-bit nonostante la maggior parte degli Ubuntu Phone compatibili operi a 64-bit.
Disporre di immagini ARM a 64 bit è molto più utile di quanto si pensasse e non solo per dispositivi con più di 4 GB di RAM. Operando a 64 bit è possibile avviare le app più

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Il PinePhone, smartphone Linux sviluppato da Pine64, sarà pre-ordinabile a partire dal prossimo 15 novembre. A confermarlo è la stessa azienda attraverso il proprio profilo Twitter ufficiale:

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

elementary OS, nota distro basata su Ubuntu, può finalmente vantare il supporto completo per Flatpak. Ad annunciarlo sono stati gli sviluppatori stessi attraverso un post sul blog ufficiale.

elementary OS è un’alternativa a Windows e macOS che si caratterizza per l’estrema velocità e per la bellezza della UI. L’ultima release, Juno, è una delle mie distro preferite in assoluto. L’OS è completamente open e pone molta attenzione alla privacy degli utenti.

elementary OS:

Leggi il contenuto originale su Lffl.org