Matteo Gatti

Deepin 15.11 arriva dopo circa tre mesi dal rilascio di Deepin 15.10, di cui vi ho parlato lo scorso 29 Aprile. Per chi non lo sapesse stiamo parlando di una distro matura con un ecosistema consolidato (desktop, custom apps, etc) che le permette di emergere nel panorama delle svariate distro GNU/Linux.

Prima di parlare della nuova release vi ricordo che di recente gli sviluppatori di Deepin hanno deciso di migrare a Debian

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Maestral è un nuovo client open-source per Dropbox compatibile con Linux e macOS. Il tool è attualmente in beta. Può essere usato con e senza GUI ed è stato creato con l’obiettivo di dare agli utenti un client compatibile anche con file system non supportati dal client ufficiale, come Btrfs, Ext3, ZFS, XFS o filesystem criptati.

Gli sviluppatori hanno rilasciato la prima beta da pochi giorni ma sono già presenti diverse funzionalità

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Lo scorso 2 luglio vi ho parlato di Mageia 7, nuova major release della nota distribuzione GNU/Linux derivata da Mandriva Linux. Da pochi giorni è disponibile Mageia 7.1.

Il termine “mageia” sta per “magia” e fa riferimento alla distribuzione Mandrake, che portava il nome dell’omonimo mago, poi ribattezzata Mandriva, di cui Mageia è un fork.

Mageia 7.1

Dopo un paio di settimane di lavoro il team ha deciso di aggiornare la distribuzione con una point

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

RetroArch sta per arrivare su Steam. Si tratta di una GUI user-friendly che usa l’API libretro. Si tratta di uno degli emulatori più completi in circolazione. Altri emulatori sono in grado di offrire l’accesso ai cataloghi di una o due diverse console, ma RetroArch può potenzialmente emulare migliaia e migliaia di giochi.

L’elenco di console supportate è davvero sorprendente, eccone un picollo elenco: PlayStation 1 (PCSX ReARMed), Super Nintendo (SNES9x Next), Nintendo

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Il video editor Kdenlive è stato aggiornato da pochi giorni con una nuova point release. Kdenlive 19.04.3 è il terzo (e probabilmente ultimo) update della serie 19.04.x. La nuova major release dovrebbe arrivare entro un mese.

Con questa versione abbiamo perfezionato Kdenlive e ora possiamo concentrarci sull’aggiunta di nuove funzionalità.

queste le parole del team di sviluppo.

I 70 bug corretti spaziano un po’ su tutti i fronti:

  • Fix per crash noti
  • Viene ora mostrata correttamente

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Mozilla ha annunciato Firefox 68 per Linux, Android, Windows e macOS. L’edizione sessantotto del browser arriva circa un mese e mezzo dopo la precedente, Firefox 67.

Mozilla Firefox 68

Per quanto riguarda la versione desktop Firefox 68 permette ora di configurare in modo più granulare la pagina “vuota” che appare quando si apre una nuova tab. E’ possibile settare quali contenuti visualizzare, tra cui il form di ricerca sul web, l’elenco dei siti

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Gli ultimi driver grafici Nvidia sono finalmente disponibili di default per gli utenti di Ubuntu 18.04 LTS e delle sue derivate. Come ben sapranno gli utenti di schede Nvidia fino ad oggi l’installazione dei driver richiedeva un PPA separato oppure un’installazione manuale, come ai vecchi tempi.

Per fortuna Canonical ha capito che questa situazione era ai limiti dell’assurdo. D’ora in avanti gli utenti di Ubuntu 18.04 LTS potranno installare le ultime release

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Il team di Debian ha annunciato la disponibilità di Debian 10 Edu. Anche noto come Skolelinux, si tratta di una distribuzione progettata per le scuole e per gli ambienti educativi. Si basa su Debian 10 Buster del quale eredita tutti i componenti principali.

A bordo sono presenti tutti i tool necessari per configurare un network in poco tempo. Gli utenti e le macchine sono facilmente aggiungibili mediante l’interfaccia web GOsa². Presente il

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Canonical, attraverso le parole di Adam Conrad, ha ricordato che Ubuntu 18.10 (Cosmic Cuttlefish) sarà presto in EOL (end of life). Più precisamente, l’EOL scatterà il prossimo 18 luglio pertanto c’è ancora una settimana per aggiornare il sistema operativo qualora non l’abbiate già fatto.

Rilasciato lo scorso 18 ottobre 2018 Ubuntu 18.10 si basava su GNOME 3.30 e sul kernel Linux 4.18. Non essendo una LTS release Ubuntu 18.10 ha ricevuto solo

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

WPS Office 11 (2019) è stato rilasciato a inizio aprile e ve ne ho parlato, riassumendo tutte le principali novità, in questo articolo.

La popolare suite per ufficio sviluppata in Cina (formalmente nota come Kingsoft Office) non è open source, ma è gratuita. Chiaramente alcune funzionalità, come il backup su cloud, sono disponibili solo per gli utenti che hanno la versione premium (a pagamento) mentre altre funzionalità sono esclusive dell’app Android e

Leggi il contenuto originale su Lffl.org