Marco Giannini

Benvenuti in questa venticinquesima puntata del Podcast di Marco's Box, il podcast più disprezzato dagli inglesi madrelingua e dai docenti di italiano. Puntata dedicata alla notizia dell'abbandono da parte di Fedora della compilazione del kernel Linux a 32-bit, il rilascio di Mageia 7.1 resosi necessario per supportare i processori AMD Ryzen 3000, il rilascio di deepin Linux 15.11 e la mia piccola critica alla scelta di Ubuntu di includere degli snap

Leggi il contenuto originale su Marco's Box


Il team di deepin Linux ha annunciato il rilascio di deepin 15.11. Molte sono le novità rispetto alla precedente release:

Miglioramenti in dde-kwin (il windows manager di DeepinDE)



dde-kwin è migliorato con dozzine di bug corretti ed è stato alleggerito negli effetti

Deepin Store: riconosce automaticamente la tua regione




In Deepin Store 5.3, se accedi, la tua regione sarà determinata in base alla tua posizione del Deepin ID. In caso contrario, verrà determinata in base alla

Leggi il contenuto originale su Marco's Box


Ieri sera, mentre ero intento a riprovare Ubuntu 19.04 e la sua visione di GNOME Shell (che adoro e continuo ad amare tanto da ricrearla su ogni distro con GNOME), mi sono messo a riflettere su di una scelta fatta dal team di sviluppo di Ubuntu che continuo a non capire.

Ubuntu preinstalla ben quattro applicazioni di GNOME in formato snap, applicazioni che non hanno senso di esistere sotto questo formato.
I quattro

Leggi il contenuto originale su Marco's Box


Il team di Mageia ha annunciato il rilascio di Mageia 7.1. La novità più interessante di questo aggiornamento è l'aggiunta del supporto per i nuovi processori AMD Ryzen 3000. Con la precedente versione che impediva qualsiasi tipo di installazione, eccezion fatta per le installazioni di rete, in presenza delle nuove CPU di AMD.
Per questo motivo si è reso necessario un nuovo rilascio dei supporti di installazione per risolvere questo problema.

Leggi il contenuto originale su Marco's Box


Il team di Fedora si appresta ad abbandonare la compilazione dei pacchetti del Kernel Linux i386 (a 32 bit) a partire da Fedora 31.

La decisione è stata presa nell'ultima riunione del Fedora Engineering and Steering Committee (FESCo) tenutasi Venerdì 12 Luglio 2019.
Nessun Kernel Linux a 32-bit significa anche che a partire da Fedora 31 non saranno più rilasciate le ISO i686.

Collegata a questa decisione c'è un'altra proposta, attualmente in discussione, di

Leggi il contenuto originale su Marco's Box


Benvenuti in questa ventiquattresima puntata del Podcast di Marco's Box. Puntata dedicata al mondo Debian, al rilascio della Beta di Linux Mint 19.2, alla decisione di Ubuntu di includere gli ultimi driver NVIDIA sulle versioni LTS e alla decisione del commissario dell'Assia per la protezione dei dati e la libertà di informazione che ha stabilito che l'uso di Microsoft Office 365 a scuola è illegale perché i dati personali degli studenti

Leggi il contenuto originale su Marco's Box


Buone notizie per tutti gli utenti Ubuntu che fanno uso dei driver proprietari NVIDIA per le proprie schede video e che desiderano installare l'ultima release disponibile sulla propria Ubuntu 18.04 LTS.

Il team di Ubuntu ha infatti annunciato che a partire da ora i driver NVIDIA più recenti saranno disponibili nelle versioni LTS di Ubuntu per impostazione predefinita.

Questo significa che non sarà più necessario aggiungere PPA aggiuntivi o installare manualmente i driver.

Via

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

immagine via pixabay

L'uso di Microsoft Office 365 a scuola è illegale perché i dati personali degli studenti vengono spediti in USA. Questo è quanto ha stabilito il commissario dell'Assia per la protezione dei dati e la libertà di informazione.

Per chi non lo sapesse l'Assia (o Hessen) è uno dei sedici stati federati della Germania, nazione sempre molto attenta alle tematiche relative alla privacy dei suoi cittadini.

Da anni in Germani si discute

Leggi il contenuto originale su Marco's Box


Debian 10 "Buster" è stata rilasciata, questo significa che è tempo per gli sviluppatori di concentrarsi sullo sviluppo della prossima versione ovvero Debian 11 "Bullseye".

Gli sviluppatori di Debian si stanno già preparando a dare il via al nuovo ciclo di sviluppo e a caricare i nuovi pacchetti per la prossima major release il cui rilascio dovrebbe avvenire fra circa 2 anni.

Come di certo saprete, i nomi in codice delle versioni di Debian

Leggi il contenuto originale su Marco's Box


Dopo 25 mesi di sviluppo il team di Debian ha annunciato il rilascio di Debian 10 (nome in codice Buster), la sua nuova edizione stabile che sarà supportata per i prossimi 5 anni grazie al lavoro congiunto del team di sicurezza di Debian e del Debian Long Term Support team.
Debian 10 buster viene fornito con diversi desktop environment:

  • Cinnamon 3.8
  • GNOME 3.30
  • KDE Plasma 5.14
  • LXDE 0.99.2
  • LXQt 0.14
  • MATE 1.20
  • Xfce 4.12

In questa versione GNOME utilizza Wayland

Leggi il contenuto originale su Marco's Box