Ubuntu 18.04

Mark Shuttleworth che ha recentemente confidato di non avere intenzione, almeno per ora, di vendere Canonical ha annunciato, durante l’OpenStack Summit 2018 di Berlino, che Ubuntu 18.04 LTS sarà supportato per 10 anni:
Sono lieto di annunciare che Ubuntu 18.04 sarà supportato per ben 10 anni. Questa decisione è dovuta a causa dei lunghissimi orizzonti temporali di alcune industrie, servizi finanziari e telecomunicazioni, ma anche dell’IoT, dove vengono schierate linee di produzione

Leggi il contenuto originale su Lffl.org


Mark Shuttleworth ha annunciato, durate l'OpenStack Summit 2018 di Berlino, che Ubuntu 18.04 LTS sarà supportato per ben 10 anni:

 “I’m also delighted to announce that Ubuntu 18.04 will be supported for a full 10 years. In part because of the very long time horizons in some of those industries, financial services and telecommunications, but also in the IoT where manufacturing lines are being deployed that will be in production for at

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

A partire dal rilascio di Ubuntu 18.04 LTS Canonical ha proposto un tool chiamato Ubuntu Report in grado di raccogliere, previo il consenso degli utenti, alcuni dati relativi all'installazione di Ubuntu. I dati sono di varia natura e riguardano, ad esempio, durata di installazione, processore, RAM etc e servono per conoscere il parco macchine al fine di migliorare la distro.

Ubuntu Report

A Febbraio 2018 Canonical si è impegnata per rendere pubbliche queste

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Al giorno d’oggi praticamente ogni device si connette ad internet e senza la rete diventa (quasi) inutile. Talvolta torna utile creare al volo un network, magari per connetterci una raspberry, direttamente dal proprio pc che può comportarsi esattamente come un router. Ubuntu ci permette di realizzare un Hotspot WiFi con molta facilità. La procedura, dopo l’avvento di GNOME, è cambiata rispetto ai tempi di Unity. Vediamo come procedere.

Ecco come creare un hotspot con

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Per gli utenti di Ubuntu 18.04 e derivate che utilizzano i driver video liberi c'è ora la possibilità di aggiornare Mesa all'ultima versione disponibile grazie al Padoka Stable PPA.
Il repository, uno dei più affidabili in circolazione, contiene l'ultima versione stabile di Mesa, LLVM e Wayland. Il pacchetto di Mesa include RADV e ANV (le implementazioni Vulkan di AMD e INTEL).

Prerequisiti
Installiamo PPA Purge (because shits happens)
Prima di aggiornare vi consiglio di installare PPA

Leggi il contenuto originale su Marco's Box


Il team di KDE neon ha annunciato il rilascio ufficiale di KDE neon basato su Ubuntu 18.04 LTS "Bionic Beaver". Le ISO aggiornate possono essere scaricare all'indirizzo https://neon.kde.org/download mentre gli utenti che hanno già installato la versione precedente possono aggiornare seguendo la guida all'aggiornamento ufficiale.

Consiglio a tutti gli amanti di KDE questa distribuzione che è in grado di offrire, su di una base LTS stabile sempre l'ultima versione stabile di KDE Plasma e

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Gli sviluppatori di Canonical ce l’hanno messa tutta per far assomigliare il desktop di Ubuntu 18.04 (con GNOME) alla vecchia interfaccia (con Unity). Tuttavia una delle differenze tra queste due interfacce è che l’icona del Cestino è ora situata nella Scrivania anziché nella barra a sinistra. In questo articolo descriverò come trasferire questa icona dalla Scrivania alla Dock laterale in pochi semplici passaggi.

Innanzitutto disabilitiamo il Cestino dalla Scrivania. Si può fare da GNOME

Leggi il contenuto originale su Linux – Pinguini per caso

Grazie a Microsoft ora possibile eseguire Ubuntu 18.04 su Windows 10 in macchina virtuale.

Sviluppatori di software, professionisti IT o appassionati di tecnologia hanno spesso la necessità di eseguire più sistemi operativi. Hyper-V consente di eseguire più sistemi operativi come macchine virtuali in Windows. In particolare, Hyper-V offre la virtualizzazione hardware. Ciò significa che ogni macchina virtuale viene eseguita in un hardware virtuale.

Hyper-V in Windows supporta diversi sistemi operativi incluse diverse distribuzioni

Leggi il contenuto originale su Lffl.org


La seconda versione della serie Linux Mint 19.x si chiamerà "Tessa".
Il rilascio di Linux Mint 19.1 "Tessa" avverrà intorno a Novembre / Dicembre 2018 e, come da tradizione, sarà basato sempre su Ubuntu 18.04 LTS e godrà di supporto fino al 2023.
Gli utenti di Linux Mint 19 potranno aggiornare con semplicità tramite il Gestore Aggiornamenti non appena sarà disponibile.

Leggi il contenuto originale su Marco's Box


Il team di KDE neon ha annunciato l'avvio della fase di testing pubblico per dell'updater di sistema che consentirà agli utenti che hanno installato KDE neon basata su Xenial (Ubuntu 16.04 LTS) di aggiornare a KDE neon bastato su Bionic (Ubuntu 18.04 LTS).

Ora è possibile aggiornare senza modificare i file di sistema ma semplicemente aggiornando KDE neon e lanciando il tool neon-preview-upgrade (trovate le istruzioni a questo indirizzo).

In alternativa potete scaricare direttamente

Leggi il contenuto originale su Marco's Box