tablet

Abbiamo parlato di Remix OS, e molti nei commenti mi avete chiesto come installare la versione modificata di Android come unico sistema (praticamente come farne una installazione completamente pulita di Remix OS).

La procedura non è esattamente semplicissima, e per questo si consiglia di seguire la guida canonica visto che l’installazione standard su drive virtuale non comporta significativi cali di prestazioni, l’unico limite è lo spazio che resta occupato da Windows.

Leggi il contenuto originale su Linux – ChimeraRevo – Il miglior volto della tecnologia

Dopo circa 2 mesi di sviluppo, l’aggiornamento Ubuntu Touch OTA-11 è stato approvato per la distribuzione e, entro le prossime ore, sarà disponibile per tutti gli utenti di Ubuntu Phone e per chi è in possesso dell’Ubuntu Tablet BQ Aquaris M10.

Leggi anche:
Recensione Bq Aquaris M10 Ubuntu Edition: puro esercizio di stile

Le novità di Ubuntu Touch OTA-11 sono tante, la maggior parte delle quali attese da tempo per gli utenti: innanzitutto

Leggi il contenuto originale su Linux – Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia

I rumor sull’esistenza o meno di questo tablet si erano avvicendati dall’inizio dell’anno e, qualche settimana prima del Mobile World Congress 2016, Bq e Canonical hanno “confessato”: il Bq Aquaris M10 Ubuntu Edition è il primo tablet convergente dotato di sistema operativo Ubuntu, ed esiste davvero!

Leggi anche:
Canonical presenta ufficialmente il primo Ubuntu Tablet

Chi ci segue sa che abbiamo avuto modo di provarlo durante lo showdown di Barcellona e che ne siamo rimasti piacevolmente impressionati

Leggi il contenuto originale su Linux – Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia

Dopo la presentazione avvenuta in occasione del Mobile World Congress 2016, BQ è lieta di annunciare la disponibilità in prevendita – a partire da lunedì 28 marzo – di BQ Aquaris M10 Ubuntu Edition, il device che supporta l’esperienza Ubuntu convergente. Il tablet BQ Aquaris M10 Ubuntu Edition è, infatti, il primo dispositivo convergente in grado di riprodurre su tablet l’esperienza di un PC: M10Ubuntu Edition può essere collegato a un mouse e a

Leggi il contenuto originale su Linux – Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia

Le novità di Barcellona


Secondo e ultimo post sul Mobile World Congress di Barcellona, che si è svolto la settimana scorsa. Quest'anno è stato l'edizione che ha presentato la più importante presenza di Canonical, che ha portato in Spagna tutto il meglio del mondo Ubuntu, dai telefoni ai droni. Nel mio primo post su MWC 2016 vi avevo riferito delle “novità ufficiali” presenti al padiglione Ubuntu, in questo post completo la descrizione

Leggi il contenuto originale su Dario Cavedon (iced)


Canonical ha oggi rivelato ufficialmente il primo tablet con Ubuntu: Aquaris M10 Ubuntu Edition.

Dopo che molte voci si erano rincorse nei giorni scorsi, finalmente Canonical ha annunciato che al MWC di Barcellona presenterà il suo primo tablet Ubuntu, realizzato insieme alla spagnola BQ, con cui ha già commercializzato i due smartphone Aquaris E4.5 ed Aquaris E5.

La convergenza, finalmente


Il tablet sarà il primo in grado di realizzare la convergenza: esperienza mobile

Leggi il contenuto originale su Dario Cavedon (iced)



Alcune mie fonti interne rivelano che Canonical presenterà un nuovo dispositivo “convergente” al MWC di Barcellona, in programma il prossimo mese.


Come già saprete, Canonical sta lavorando da qualche anno alla realizzazione di un dispositivo in grado di funzionare sia in mobilità sia come desktop, e negli ultimi mesi sta provando “un tablet con processore ARM a 64 bit”, realizzato dalla spagnola BQ - di cui sono già stati rilasciati due smartphone

Leggi il contenuto originale su Dario Cavedon (iced)

Stamattina, dopo aver lasciato il mio smartphone nuovo in ricarica per tutta la notte, vedo che prevede di durare soltanto fino alle 21 di stasera (!), mentre quando lo ricarico un paio d’ore, togliendolo subito quando è al 100%, mi dura circa un giorno e mezzo.

Ho cercato allora in rete qualche informazione aggiornata su come far durare più a lungo la carica delle moderne batterie dei dispositivi come cellulari, tablet, lettori

Leggi il contenuto originale su Blog di Antonio Trogu