Red Hat

Di questo passo toccherà parafrasare Branduardi e cantare di come alla fiera dell’est venne IBM che comprò Red Hat che comprò NooBaa… Va bene, siamo partiti un po’ troppo velocemente: cosa è successo? Semplice, Red Hat, che è appena stata acquisita da IBM per la modica cifra di 34 miliardi di dollari, ha annunciato di aver acquisito NooBaa, un’azienda che si occupa di cloud ibrido e data storage.

Non sono stati forniti dettagli

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Nel corso dell’OpenStack Summit 2018 Mark Shuttleworth è stato nuovamente incalzato sul tema del momento ed ha aggiunto alcune riflessioni importanti che si aggiungono a quelle che avevamo riportato subito dopo l’acquisizione di Red Hat da parte di IBM.

Oltre ad annunciare come Ubuntu 18.04 avrà supporto per ben dieci anni, al fine di andare incontro alle esigenze dei vari utenti, da chi impiega Ubuntu nell’IoT fino a chi opera in ambito finanziario, il CEO

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Finalmente dopo anni di uso di Red Hat Enterprise Linux 7, rilasciata nel 2014, possiamo iniziare a mettere le mani su quella che sarà la nuova versione dell’amato sistema Linux per il business.

Questa distribuzione, caposaldo dell’azienda protagonista dell’acquisto più caro nella storia del software, è in costante evoluzione ed aggiornamento ed i cambiamenti che la versione 8 introdurrà sono così radicali da farle guadagnare il ruolo di major.

Primo fra tutti è AppStreams,

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Che VMWare sia il primo player di virtualizzazione sul mercato è risaputo da tempo, così come risaputo è l’interesse della stessa azienda nei confronti dell’ambito cloud, naturale punto di arrivo delle tecnologie ad oggi implementate dalla sussidiaria di Dell (sì, VMware venne comprata a suo tempo da EMC che poi divenne Dell EMC).

All’interno del mercato attuale, dominato dall’affair IBM/Red Hat di cui abbiamo tanto parlato, un’acquisizione come quella resa nota da

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

RedHat abbandona KDE

by Matteo Cappadonna on

Ok, sicuramente i pensieri di Red Hat, così come della community che ci gira intorno, sono ben altri in questo periodo.

Con l’acquisizione da parte di IBM per la “modica” cifra di 34 miliardi di dollari, l’attenzione è tutta su quello che sarà il futuro della famosa distribuzione enterprise e, di riflesso, di quello che sarà il futuro di Linux nell’ambiente business.

Quello che è passato assolutamente in secondo piano è che con

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!


Red Hat ha deciso di deprecare KDE su Red Hat Enterprise Linux. L'annuncio è arrivato in sordina nelle note di rilascio di RHEL 7.6 che è stata rilasciata qualche giorno fa:

KDE has been deprecated
KDE Plasma Workspaces (KDE), which has been provided as an alternative to the default GNOME desktop environment has been deprecated. A future major release of Red Hat Enterprise Linux will no longer support using KDE instead of the

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

L’ha presa bene, dopotutto. Se vi mettete nei panni di chi ha fatto di tutto per dire che la propria distribuzione di OpenStack è meglio di quella di tutti i concorrenti e di chi ha costruito un piano di ristrutturazione volto a rendere Canonical appetibile per eventuali compratori e che si ritrova ad osservare la più grande transazione finanziaria della storia del software (IBM che compra Red Hat per circa 34 miliardi di

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Red Hat non si ferma e, il giorno dopo l’annuncio dell’acquisizione da parte di IBM, procede con il rilascio di Red Hat Enterprise Linux 7.6.

Questa è la seconda major rilasciata nel 2018 (la 7.5 risale ad aprile) e, tra le varie migliorie riguardanti sicurezza, gestione e funzionalità migliorate per la parte container, troviamo:

  • Supporto TPM (Trusted Platform Module) 2.0, aggiungendo un ulteriore grado di sicurezza, legando la parte di decryption all’hardware del

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

La notizia è arrivata ieri, in una serata qualunque di una domenica qualunque del mese di ottobre. IBM ha dei piani per acquistare Red Hat. E di lì a poco sono arrivate le conferme, prima da parte di IBM e poi da parte di Red Hat. L’accordo c’è, si farà, non è una boutade, è realtà.

Così il presidente e CEO di Red Hat, Jim Whiterust:

Joining forces with IBM will provide us

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

IBM ha annunciato l’acquisizione di Red Hat per $34 miliardi. Con questa mossa l’azienda statunitense diventa di fatto l’azienda leader a livello mondiale per quanto concerne il cloud computing ibrido, un settore che attualmente ha un valore stimato di 1000 miliardi di dollari. Stando ai comunicati ufficiali, li trovate in fondo a questo articolo, IBM acquisirà tutte le azioni Red Hat per 190 dollari (USD) l’una, molto più del valore di

Leggi il contenuto originale su Lffl.org