Purism

Abbiamo citato spesso Purism, soprattutto in relazione al loro progetto Librem 5 per la realizzazione di un cellulare senza codice proprietario di sorta, come già fatto per i laptop Librem 13 e Librem 15.

Il post sul blog ufficiale di mercoledì riguarda PureOS, il sistema operativo di questi prodotti, derivato da Debian; in particolare – in toni piuttosto trionfalistici – si annuncia la convergenza del sistema:

The two big mobile OS vendors have

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Purism nel corso del 2017 ha annunciato una campagna di finanziamento per la realizzazione di uno smartphone basato su GNU/Linux che rispettasse la privacy degli utenti. L’idea dei crowdfunders consiste nel realizzare uno smartphone il più aperto possibile che garantisca la privacy degli utenti ad un prezzo ragionevole (pari a $599 dollari americani). La campagna di crowdfunding è stata un successo e il Librem 5, questo il nome del dispositivo, è

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Purism nel corso del 2017 ha annunciato una campagna di finanziamento per la realizzazione di uno smartphone basato su GNU/Linux che rispettasse la privacy degli utenti. L’idea dei crowdfunders consiste nel realizzare uno smartphone il più aperto possibile che garantisca la privacy degli utenti ad un prezzo ragionevole (pari a $599 dollari americani). La campagna di crowdfunding è stata un successo e il Librem 5, questo il nome del dispositivo, è

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Dopo aver aggiornato la line-up dei propri portatili Librem 13 e Librem 15 l’hardware vendor Purism ha annunciato l’imminente arrivo del suo app store. Si chiamerà PureOS Store e prende il nome della distribuzione GNU/Linux sviluppata da Purism PureOS.

Lo store distribuirà le varie app in modo sicuro sia sui portatili dell’azienda che sullo smartphone Librem 5 il cui arrivo, salvo ritardi, è fissato per Aprile 2019.

Pureos store sarà l’interfaccia tra gli

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Ultimamente Purism sembra “inarrestabile”, annunciando progressi e novità uno dopo l’altro.

Dopo aver iniziato da qualche settimana ad inviare i kit di Librem 5 agli sviluppatori, nelle ultime ore il team ha annunciato di voler rendere disponibile il PureOS Store non solo per i sui dispositivi mobili ma anche per i loro portatili con pre-installato PureOS.

PureOS Store vuole essere un punto di riferimento per i dispositivi desktop e mobili ed un’alternativa sicura

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

L’hardware vendor Purism ha annunciato su Twitter l’aggiornamento della propria line-up di computer portatili. Purism, come sapete, è un’azienda nota per la produzione di laptop Linux-based incentrati sulla sicurezza. L’azienda vanta anche una distro GNU/Linux sviluppata ad hoc per i propri portatili: PureOS.

E’ arrivato il momento di aggiornare la configurazione hardware dei propri dispositivi: vediamo cosa monteranno i “nuovi” portatili Librem 13 e Librem 15.

Librem 13 e Librem 15

Si tratta della

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

E’ passato un altro anno, e del Librem 5 ancora non c’è traccia sul mercato. Vi abbiamo tenuti aggiornati in questi mesi e, nonostante rimanga il ritardo annunciato a Settembre, in questi giorni l’azienda ha pubblicato la lista di quanto fatto nell’anno appena passato.

Intanto hanno voluto aggiornare sullo stato di invio dei kit per gli sviluppatori:

By now everyone who ordered a dev kit would have received it and are working on

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

In settembre Purism aveva annunciato un ritardo di circa 3 mesi sullo sviluppo del loro smartphone libero, Librem 5, a causa di un bug nell’hardware che drenava pesantemente la batteria.

Oggi, giusto in tempo per Natale, Purism ha confermato l’inizio delle spedizioni dei kit per gli sviluppatori, con hardware basato su i.MX8M, a chi l’aveva pre-ordinato.

Il team, seppur fiducioso, resta cauto ed ammette che la strada da fare è ancora tanta:

There is

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Purism nel corso del 2017 ha annunciato una campagna di finanziamento per la realizzazione di uno smartphone basato su GNU/Linux che rispettasse la privacy degli utenti. L’idea dei crowdfunders consiste nel realizzare uno smartphone il più aperto possibile che garantisca la privacy degli utenti ad un prezzo ragionevole (pari a $599 dollari americani). La campagna di crowdfunding è stata un successo e il Librem 5, questo il nome del dispositivo, è

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Adrien Plazazas, sviluppatore di GNOME, ha annunciato che il Purism Librem 5 avrà a bordo GNOME 3.32 come desktop environment di default.

Lo smartphone, il cui sviluppo si è reso possibile grazie a una campagna di crowdfunding di successo lanciata nel 2017, sarà pronto nella primavera del 2019 (in ritardo rispetto alla tabella di marcia). Ritardo dovuto alla scoperta di due bug nella CPU (costruita da NXP) che aumentano gravemente i consumi.

Leggi il contenuto originale su Lffl.org