Notizie

Le applicazioni snap sono ormai utilizzate ad un livello che va ben oltre il semplice tentativo e c’è da scommettere che nel 2019, se ancora fosse necessaria una dimostrazione, la loro affermazione diventerà definitiva.

Ma quali sono state le applicazioni Snap più scaricate del 2018? Le ha svelate alla fine dello scorso anno Alan Pope, dal blog di Ubuntu. Una precisazione è chiaramente d’obbligo: alcune app sono state nello store Ubuntu (

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Con oramai la maturità che il kernel Linux 4.x ha raggiunto, molti si chiedevano se non fosse il momento di pensare alla prossima major release (ne parlavamo in uno dei punti di questo articolo); seppur in questi giorni ci sia un pò di maretta nella comunità a causa di una serie di bug trovati nello strato VFS (Virtual File System) del kernel e che hanno evidenziato la necessità di migliorare i

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

C’è una buona notizia che supera tutte le altre per gli utilizzatori di Mozilla Thunderbird, il popolarissimo software open-source per la gestione della posta elettronica: il progetto è più vivo che mai.

Sembra una banalità, ma nel recente passato notizie funeste parevano aver complicato il futuro di questo progetto. A quanto pare i tempi sono decisamente cambiati per il meglio, come dimostra questo post di Ryan Sipes, community manager di Thunderbird.

Anzitutto il

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Come è logico supporre, il kernel Linux è uno di quei progetti open source in cui si registrano più commit. La continua evoluzione del sistema, l’alto numero di persone che ci lavorano e forse anche qualche particolare bug che ha richiesto parecchio lavoro hanno fatto sì che anche quest’anno il numero di modifiche sia impressionante.

Il sito Phoronix ha predisposto una pagina di statistiche del repository GitHub torvalds/linux riportando nel dettaglio diverse

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

L’Unione Europea è alla ricerca di ethical hackers per scovare bug in alcuni software open source particolarmente utilizzati dalle istituzioni europee.

Questo bug bounty fa parte del progetto più ampio FOSSA (Free and Open Source Software Audit) che mira ad assicurare l’integrità e l’affidabilità della rete e delle infrastrutture.

Lanciato nel 2015 a seguito della scoperta da parte di alcuni ricercatori di diverse vulnerabilità nelle librerie di OpenSSH, è ora giunto alla terza

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Quale modo migliore di iniziare il nuovo anno se non addentrandosi nei meandri di qualche “nuovo” argomento, così da sfruttare l’anno nuovo per comprenderlo fino in fondo?

Beh, come abbiamo sottolineato in numerose occasioni oramai nel mondo IT da qualche anno la fa da padrone Kubernetes, il software nato in casa Google ed ora nelle mani della Linux Foundation, che si occupa di orchestrare i nostri container in giro per il nostro

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Il 2019 sarà l’anno di Linux sui desktop!

No, va bene, non iniziamo così perché appare decisamente ridicolo. È però possibile fare previsioni per il 2019, cercando di capire quale sarà il futuro per Linux nell’anno che verrà?

I ragazzi di OMGUbuntu ci hanno provato, immaginando cinque diversi scenari per la maggioranza incentrati sulla distribuzione di Canonical:

  1. Il revival di Ubuntu continuerà: dopo il passaggio da Unity a GNOME Shell in Ubuntu 18.04, lungamente

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Sono passati 6 mesi dalla chiamata alle armi degli sviluppatori di Lubuntu, a caccia di tester per la versione a 32bit. Evidentemente, la ricerca non ha prodotto i risultati sperati

Con una comunicazione sul blog di Lubuntu viene data notizia dell’abbandono, a partire dalla prossima release (la 19.04):

After careful consideration, we regret to inform our users that Lubuntu 19.04 and future versions will not see a release for the i386 architecture. Please

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Di WLinux abbiamo ampiamente parlato in passato: basata su Debian e priva di systemd questa distribuzione era salita agli onori della cronaca per il fatto di essere in vendita presso il Microsoft store.

Perché ne riparliamo oggi? Stiamo cercando di capirlo insieme a voi. La notizia certa riporta come sia uscita una versione Enterprise di WLinux al costo di 99 dollari. La non notizia, o quello che stiamo cercando di capire, è

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Ci risiamo.

Dopo il sed 's/f-word/hug/g' nel codice del Kernel di qualche tempo fa e dopo la diatriba che va avanti da anni sull’abbandonare o meno i termini master/slave perché associati allo schiavismo e di conseguenza offensivi, oggi è il turno degli amici di Debian che non ci fanno mancare una piccola dose di puritanesimo 2.0.

Il team anti-harassement ha pubblicato una nota nella quale accenna alla rimozione di un pacchetto “inappropriato”:

We were requested

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!