Microsoft

Settimana interessante per quanto riguarda le novità Microsoft rivolte al mondo Linux.

Dopo gli aggiornamenti a WSL ed il rilascio di WLinux, questa volta la compagnia di Redmond ha annunciato il porting di alcune utilities di Sysinternals.

Sysinternals – Wininterals prima dell’acquisizione da parte di Microsoft, nel 2006 – fu fondata a metà degli anni ’90 da Bryce Cogswell e Mark Russinovich (oggi CTO di Azure) e forniva una suite di strumenti per

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

In concomitanza con il rilascio dell’aggiornamento di Windows 10 di Ottobre 2018 (build 1809), Microsoft annuncia le novità introdotte in WSL (Windows Subsystem for Linux) in questo rilascio:

  • aggiunta l’opzione “Open Linux shell here” al menu contestuale in Windows File Explorer;
  • implementato finalmente il fix a Notepad per supportare i line endings di macOS e *nix;
  • supporto copy and paste da/verso le console Linux e WSL, impostazione settabile indipendentemente per ogni shell;
  • supporto a Chocolatey: un

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Nel Windows 10 October 2018 Update preparato dagli ingegneri di Microsoft sono state aggiunte diverse nuove feature al Windows Subsystem for Linux (WSL). L’azienda di Redmond ha pubblicato un post con tutti i dettagli sulle novità, i bug fix e le migliorie introdotte delle quali beneficeranno gli utenti di Windows 10 (a partire dalla build 1809 in poi). Vediamole insieme.

WSL: tutte le novità

E’ ora possibile lanciare la Linux Shell da Windows File

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Domenica vi abbiamo anticipato la notizia della settimana o forse del mese: l’acquisizione di Red Hat da parte di IBM. Notizia che ha scatenato, sia qui su LFFL che sul web in generale, tanti commenti con visioni diverse da parte degli utenti. Non posso prevedere come sarà il matrimonio tra le due società ma personalmente sono ottimista. Red Hat è un’organizzazione solida e se IBM permetterà, come ha promesso, al produttore

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Del tema Microsoft love Linux ne abbiamo ormai parlato più volte, seguendo ogni fase di questo cambiamento in cui abbiamo visto come l’azienda di Redmond abbia iniziato a investire sull’opensource e sul software libero, perfino rendendo pubblici i sorgenti di MS-DOS.

Ora Microsoft ha decisodi rendere open-source 60.000 brevetti. Non solo: l’uso sarà gratuito.
Questo significa che tutti, partendo dai singoli sviluppatori fino alle grandi aziende come Google o Facebook, potranno accedere, studiare ed usare

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Dopo essere entrata come Premium Member nella Open Source Initiative dopo aver rilasciato SQL Server per Linux, dopo aver portato Linux su Windows, dopo aver rilasciato Skype e Powershell in formato Snap Microsoft ha deciso di unirsi all’OIN (Open Invention Network). La decisione è stata ufficializzata direttamente da Microsoft. l’Open Invention Network, comunità finalizzata alla protezione di Linux e altri software open source dal rischio brevetti.

“Sappiamo che la decisione di Microsoft

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Quattro anni fa Microsoft aveva reso pubblico il codice sorgente dei suoi sistemi operativi MS-DOS 1.25 e 2.0 nel museo della storia del computer ed oggi, in quella che possiamo definire la naturale conseguenza dopo l’acquisizione di GitHub da parte dell’azienda di Seattle, tutti i sorgenti sono stati resi pubblici nella piattaforma di collaborazione per progetti open-source più diffusa al mondo.

Pronti? Con questo comando:

git clone https://github.com/microsoft/ms-dos

avrete la possibilità localmente di consultare

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Alzi la mano chi pensava, tre anni fa quando la piattaforma Azure muoveva i primi passi, che Linux sarebbe diventato il sistema operativo più utilizzato. Eppure è così. Come conferma ZDNet, se tre anni fa una sola istanza su quattro era Linux (comunque un bel numero, diranno quelli del bicchiere mezzo pieno) oggi la metà dei server in Azure sono pinguini.

Circa, su per giù. Non ci sono dati precisi perché, si

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Ok, il titolo sicuramente avrà fatto rabbrividire i più, ma alla fine sono mesi (se non anni) che spesso potete leggere articoli dal gusto “Microsoft Loves Linux” (e non solo su queste pagine) che non dovreste più stupirvi più di nulla, neanche del contrario.

Qual’è la novità di questi giorni? Beh, pare che Canonical abbia dedicato parte del suo effort nello sviluppo dell’oramai stra-conosciuto Ubuntu in favore dell’integrazione con il sistema operativo

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Ok, è solo una domanda. Ok, è solo presente nell’ultimo update di Microsoft Windows 10, destinato ad uscire il prossimo ottobre. Ok, è stato segnalato dai tester e quindi non è detto che arrivi alla versione finale. Rimane però il fatto, come segnala The Verge, che la domanda posta dal sistema operativo all’utente in fase di installazione di un browser alternativo al default (quindi Google Chrome o Mozilla Firefox) sia piuttosto

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!