Guide

L'installazione di estensioni dal sito GNOME Shell Extensions su di Ubuntu 17.10 è resa difficoltosa dal fatto che su di Ubuntu 17.10 non viene preinstallato un pacchetto necessario a far comunicare il browser web con il sistema. Infatti, anche installando l'estensione per Firefox per l'integrazione con GNOME Shell, se proviamo ad andare sul sito per le estensioni ci verrà fuori il messaggio

Anche se l'estensione «Integrazione con GNOME Shell» è in

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Ubuntu 17.10 cosa installare per completarlo

In questa piccola guida troverete una serie di trucchi e consigli su cosa installare sulla vostra Ubuntu 17.10 per renderla più completa per l'uso di tutti i giorni.

Prima di procedere con la guida facciamo il punto della situazione e vediamo quali sono i programmi che troviamo preinstallati su Ubuntu 17.10:
  • Firefox
  • Thunderbird
  • LibreOffice in versione quasi completa (manca LibreOffice Base)
  • Gedit
  • Evince
  • Cheese per la gestione della web cam
  • Rhytmbox
  • Video (il visualizzatore di

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Lo scorso anno una delle novità di Ubuntu 16.04 LTS è stata l’introduzione del comando apt. In realtà una versione precedente di apt è stata rilasciata nel 2014, ma ce ne siamo accorti tutti solo quando ci è stato detto di usare apt install nome-pacchetto al posto di apt-get install nome-pacchetto, modus operandi a cui eravamo abituati. Vi potreste chiedere qual è la differenza fra i comandi apt-get e apt. O anche: che necessità

Leggi il contenuto originale su Linux – Pinguini per caso

Avete provato Ubuntu 17.10 e la sua visione di GNOME Shell ma non vi siete convinti e volete tornare al caro e vecchio Ubuntu con Unity? Bene, sappiate che è possibile farlo in quanto Unity è ancora presente nei repository di Ubuntu 17.10 ed è possibile installare e far convivere Unity con GNOME Shell senza problemi.
Per installare la sessione di Unity per Ubuntu 17.10 vi basterà dare da terminale

sudo apt-get install

Leggi il contenuto originale su Marco's Box


Gli utenti di elementary OS prima o poi si scontrano con una limitazione (voluta per motivi di sicurezza) della distro che gli impedisce di aggiungere PPA aggiuntivi.

Di default infatti, provando ad aggiungere un PPA su elementary OS ci si trova difronte all'errore

sudo: add-apt-repository: comando non trovato

Come risolvere? Semplice, vi basterà aprire il terminale e digitare

sudo apt install software-properties-common

Una volta fatto sarà possibile aggiungere PPA senza problemi.

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Thunderbird non supporta nativamente i servizi di Microsoft Exchange, pertanto per accedere ad una casella per la quale non sono stati abilitati i protocolli IMAP e SMTP bisogna passare per terze parti se non si vuole tornare ad Outlook o provare altri software (Evolution *dovrebbe* poter accedere ad Exchange, ma al momento sono su una macchina Windows).
Una estensione chiamata Exquilla fa questo lavoro ma è a pagamento, pertanto una soluzione è utilizzare

Leggi il contenuto originale su Marco's Box


Chi di voi sta provando Ubuntu 17.10 potrebbe essersi imbattuto in un problema che impedisce a TeamViewer di connettersi e quindi di funzionare correttamente.
L'errore, che in verità mi si è presentato in passato anche su Fedora, è

"Non pronto. Verificare la connessione"

Vediamo come metterci una pezza noi in attesa che venga risolto a monte dai developers di TeamViewer.

Apriamo il terminale e diamo

sudo teamviewer daemon stop

seguito da

sudo teamvier daemon start

Una volta fatto riavviate

Leggi il contenuto originale su Marco's Box


Ansiosi di provare la Beta di Plasma 5.11 sulla vostra Kubuntu? Bene, da oggi potete farlo, a patto di utilizzare la versione in sviluppo di Kubuntu ovvero Kubuntu 17.10 Artful.

Il PPA viene fornito con una avvertenza. Artful verrà rilasciato con Plasma 5.10.5 pertanto, qualora vogliate testare il tutto, dovete essere pronti ad usare ppa-purge per ripristinare i cambiamenti.
La versione stabile di Plasma 5.11 verrà rilasciata troppo in ritardo rispetto al rilascio

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Google Tag Manager, spesso conosciuto con l’acronimo di GTM, è uno strumento online gratuito di Gestione dei Tag offerto da Google.

Grazie all’inserimento di un unico snippet di codice nel sito/app mobile, denominato Contenitore, permette l’implementazione e la gestione dei vari tag di marketing da un unico luogo senza dover entrare manualmente nel codice.

google-tag-manager-main

Gestisci il controllo dell'accesso ai contenitori.

Google Tag Manager

Leggi il contenuto originale su Software Free & Open Source

Come ben saprete su Ubuntu 17.10 troveremo preimpostata una sessione di GNOME modificata dal team di Ubuntu con l'aggiunta di alcune estensioni e settaggi atti a conferire alla distro un look familiare (per chi proviene da Ubuntu con Unity) e caratteristico.
Ma se volessi qualcosa di vanilla? Bene, Canonical ha pensato anche a voi utenti desiderosi di usare GNOME Shell come mamma l'ha fatta ed ha dato la possibilità di installare la

Leggi il contenuto originale su Marco's Box