Guide


In questi giorni sono fresco di installazione su KDE neon e mi sono accorto di un problema che mi infastidiva non poco: non riuscivo a visualizzare le emoticon presenti nella varie pagine internet, ne con Firefox e ne con Chrome. Il problema? La mancanza nei fonts di sistema dei fonts unicode necessari a visualizzarli.
Come risolvere?
Semplice, da terminale basta dare

sudo apt-get install ttf-ancient-fonts

Verranno installati i pacchetti fonts-ancient-scripts (Unicode Fonts for Ancient Scripts),

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Chi mi segue sa che non amo particolarmente GNOME Shell nudo e crudo perché lo trovo abbastanza scomodo da utilizzare pcr chi come me è è abituato al punta e clicca e odia dover utilizzare le scorciatoie da tastiera, motivo per il quale quando mi trovo a usare GNOME Shell lo riempio sempre di estensioni per renderlo più usabile. 
In questi giorni ho deciso di metter su Ubuntu 18.04 (attualmente in sviluppo)

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

In questo pigro sabato prima dell’Escalade, vi voglio presentare la mia attuale configurazione di KDE Plasma, dato che per una volta tanto ne sono abbastanza soddisfatto. È un po’ complicata da ricreare, quindi merita una guida.

Scusate lo screenshot largo, ho due monitor

Se ci pensate è lo stesso approccio dell’ormai defunto Unity, che a me non dispiaceva, scelte tecniche a parte.
Dato che sono un fanboy di KDE invece, ho riprodotto un setup

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Stamane è stato ufficialmente annunciato il rilascio delle ISO di Linux Mint 18.3 utili per chi installa per la prima volta Linux Mint.
Per gli utenti che provengono da Linux Mint 18.2 (o release 18.x precedenti) è comunque possibile aggiornare il sistema fin da subito grazie al Gestore Aggiornamenti.
Vediamo come fare.


Creare uno snapshot con Timeshift

Uno dei programmi che troviamo preinstallati su Linux Mint 18.3 è Timeshift, un programma che ci consente di creare degli

Leggi il contenuto originale su Marco's Box


Spesso Firefox su sistemi Linux ha problemi di prestazioni nella riproduzione di video in presenza di specifico hardware. Questo perché su Firefox per Linux non è ancora abilitato di default l'OpenGL Off-Main-Thread Compositing (OMTC) che consente di migliorare le prestazioni sfruttando l'accelerazione hardware OpenGL. L'OMTC è disabilitato di default sui sistemi Linux a causa di un bug vecchio più di sette anni che non è ancora stato risolto.

Come verificare se l'accelerazione

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Il PPA Ubuntu Mozilla Security Team offre la possibilità di provare subito le ultime release stabili di Firefox su Ubuntu. Purtroppo tale repository, se aggiunto a Linux Mint, non funziona correttamente. Questo perché il team di Linux Mint offre una serie di pacchetti personalizzati per alcuni programmi come per l'appunto Firefox (che su Mint ha alcune modifiche come la mancanza di Google come motore di ricerca predefinito sostituito da Yahoo).
Per poter

Leggi il contenuto originale su Marco's Box


Stanchi del solito look di KDE Plasma? Volete provare qualcosa di diverso in stile macOS senza però passare ad altri ambienti desktop? Latte Dock è la soluzione che fa per voi.
Latte Dock è infatti una dock in stile macOS semplice ed elegante in grado di dare un aspetto più alternativo al vostro KDE.
Scopriamo insieme come installare Latte Dock su Kubuntu e KDE neon compilandolo manualmente.

La prima cosa da fare, se ci

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Questa mini-guida vi spiega come ‘far apparire’ l’indicatore di batteria nel nuovo Ubuntu 17.10 Artful Aardvark.

Una modifica radicale portata dagli sviluppatori con Ubuntu 17.10, ormai lo sanno anche i muri, è il passaggio da Unity a GNOME. Tutti noi avvezzi alle comodità di Unity e alle sue scorciatoie potremmo trovarci spaesati di fronte a un nuovo DE. Ad esempio c’è chi vuole avere sempre sott’occhio la percentuale della batteria rimanente.

In Unity

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Ecco come installare l’ultima versione di Mesa, ovvero Mesa 17.2, su Ubuntu.

Installare Mesa 17.2 su Ubuntu è possibile grazie al PPA X-Swat Updates. Il PPA X-Swat contiene l’ultima versione stabile di X.org e include anche l’ultima release di Mesa.

Nel momento in cui scrivo l’ultima versione disponibile di Mesa è la 17.2.4, la quarta point release della serie 17.2.x.

[GUIDA] Installare Mesa 17.2 su Ubuntu 16.04 LTS

Mesa 17.2.x offre diverse migliorie rispetto alla

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Microsoft, da buona azienda commerciale, fa largo uso di formati proprietari per salvare i file generati dalle sue applicazioni, anche per applicazioni come i programmi di posta elettronica. Questo fa si che, quando decidiamo di cambiare applicazione, andiamo in contro a problemi di conversione e siamo spesso costretti a cercare programmi commerciali per poter risolvere i nostri problemi.
Fortuna vuole che spesso e volentieri la comunità del software libero arriva a metterci

Leggi il contenuto originale su Marco's Box