Google Chrome

Questo post è un piccolo sfogo personale su Deepin Linux. Molti di voi conosceranno questa distribuzione GNU/Linux originaria della Cina, distribuzione basata su Debian che ha dato i natali a Deepin Desktop Enviornment, il desktop environment di cui vi ho parlato in questo mio precedente post.

Se da un lato apprezzo lo stile di Deepin Desktop Environment dall'altro ho alcune remore su Deepin in quanto distro. Se provate infatti ad installare Deepin

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Giorni di fermento per i browser. Microsoft, dopo molteplici indiscrezioni, ha confermato che Edge rinascerà e sarà basato su Chromium, il browser open-source creato da Google e da cui deriva Chrome. La casa di Redmond vuole “apportare contributi significativi al progetto Chromium, in modo tale da rendere non solo Microsoft Edge – ma anche altri browser – migliori sia su PC sia su altri dispositivi”. In tutto questo Google ha deciso di

Leggi il contenuto originale su Lffl.org


Installare Google Chrome su openSUSE non è immediato come su altre distribuzioni. Il motivo è dato dalla necessità di dover importare manualmente la chiave pubblica di Google. 
Vediamo dunque come fare.

Apriamo il terminale e scarichiamo, come prima cosa, la chiave di licenza pubblica di Golgle dando il comando:

wget https://dl.google.com/linux/linux_signing_key.pub

Ora non ci resta che importarla con

sudo rpm --import linux_signing_key.pub

Aggiungiamo il repository di Google Chrome con

sudo zypper ar http://dl.google.com/linux/chrome/rpm/stable/x86_64 Google-Chrome

e aggiorniamo la lista repository

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Google ha rilasciato ufficialmente Chrome 66 per tutte le piattaforme supportate: GNU/Linux, Windows, macOS, Android e iOS.

Le novità introdotte in questa versione riguardano la sicurezza durante la navigazione, ma c’è anche una nuova funzionalità che permette di bloccare la riproduzione automatica dei video con audio (ne parleremo a breve).

Big G ha inoltre esteso il Safe Browsing a WebView su Android. Per chi non lo sapesse ricordo che WebView è il componente

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Google annuncia l’arrivo di Chrome 65.

Chrome 65 è ufficialmente disponibile per Linux, macOS e Windows oltre che per Android ed iOS. Questa versione introduce una buona serie di novità sotto al cofano, dedicate soprattutto agli sviluppatori e agli strumenti di sicurezza.

CSS Paint API è una funzione che permette di generare programmaticamente un’immagine ogni volta che una proprietà CSS si aspetta un’immagine. Questo permette un buon risparmio della banda.

Server Timing API consente

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Google anuncia Chrome 64 per Android con il blocco per le pubblicità.

Tramite un breve comunicato presente sul sito ufficiale, l’azienda di Mountain View ha annunciato il rilascio del nuovo Google Chrome 64 (disponibile per dispositivi Android). Per la seconda volta consecutiva, Google ha rilasciato una nuova versione di Chrome per Android, in anticipo rispetto alle varianti per Mac, Windows e Linux. L’update introduce – per la gioia degli utenti che utilizzano

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Disponibile Chrome 63

by Matteo Gatti on

Google aggiorna il proprio browser: è ufficialmente disponibile Chrome 63.

Google ha dato il via al rilascio dell’update che introduce la versione 63 su piattaforme desktop (Linux, Windows e macOS) e dispositivi mobile (al momento solo Android).

Il passaggio alla nuova release avviene, come sempre, in modo del tutto automatico, ma è anche possibile forzarlo aprendo il menù principale (icona posta nell’angolo superiore destro dell’interfaccia), selezionando la voce “Guida” e infine facendo click

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Disponibile Chrome 62

by Matteo Gatti on

Google rilascia Chrome 62: ecco tutti i dettagli.

Big G non perde tempo e raccoglie la sfida lanciata da Firefox lanciando Chrome 62. Il rollout riguarda in un primo momento le piattaforme desktop, ovvero Windows, macOS e Linux, ma a breve giungerà anche sui dispositivi mobile Android e iOS.

Disponibile Chrome 62

Il gruppo di Mountain View continua a puntare con decisione sulla sicurezza. 

Con Chrome 62 viene mostrato un avviso piuttosto chiaro quando si

Leggi il contenuto originale su Lffl.org


Da circa un giorno gli utenti Ubuntu e derivate che utilizzano Google Chrome sui propri PC stanno ricevendo il seguente errore GPG quando vanno ad aggiornare il proprio sistema da terminale

W: Errore GPG: http://dl.google.com/linux/chrome/deb stable Release: Le seguenti firme non sono state verificate perché la chiave pubblica non è disponibile: NO_PUBKEY 6494C6D6997C215E
E: The repository 'http://dl.google.com/linux/chrome/deb stable Release' is not signed.
N: Updating from such a repository can't be done securely, and is

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Google lancia Chrome 60

by Matteo Gatti on

Chrome 60 arriva su piattaforme desktop: ecco le novità per il browser di Google.

Dopo qualche settimana di beta, la variante desktop di Chrome 60 arriva sul canale stabile per sistemi operativi Windows, macOS e Linux. Le novità sono molte: migliore gestione dei font per velocizzare il caricamento delle pagine, ottimizzazioni dell’accesso alle credenziali (password) salvate in Chrome, Payment Request API.

Google lancia Chrome 60

Sono in totale 40 i bugfix introdotti con la

Leggi il contenuto originale su Lffl.org