Google

Come ogni estate, oramai da anni, anche quest’anno si è tenuto il Google Summer of Code. Questa iniziativa è stata pensata dall’azienda di Mountain View per promuovere l’impegno dei nuovi sviluppatori su software di qualità e -soprattutto- open source.

Dopo essere entrati nel programma (è presente una sorta di selezione, a cui possono partecipare studenti da tutto il mondo), si viene messi in contatto con grandi nomi del panorama open source (da

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Durante la settimana scorsa Google ha annunciato un rifacimento ed un’estensione della sua piattaforma Cloud Launcer. Per chi non la conoscesse, questo sistema permette di scaricare sia software che interi stack applicativi da eseguire sul loro sistema cloud.

Con il nuovo rebrand prenderà il nome di Google Cloud Platform Marketplace, ed abbreviato in “GCP Marketplate”; l’offerta di Google continuerà ad ampliarsi ed introducendo soluzioni production-ready commerciali basate su Kubernetes, promettendo semplificazioni di

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Per completare la configurazione di Chrome, scarica l'app per il tuo telefono e tablet

Scarica l'applicazione per dispositivi mobili

Se il download non inizia, fai clic qui per riprovare.

Prova la navigazione web più rapida ovunque ti trovi

Aggiornamenti per Google Chrome.
Ricerca rapida

Cerca e naviga utilizzando la stessa casella. Scegli tra i risultati e i suggerimenti che vengono visualizzati mentre digiti, incluse le

Leggi il contenuto originale su Software Free & Open Source

Dopo Samsung e Microsoft ora anche Google è ufficialmente Platinum member della Linux Foundation.

L’azienda di Mountain View ha deciso che lo status di Silver member non le bastava più. Ha quindi incrementato il contributo annuale alla Foundation da $100’000 a $500’000 diventando così Platinum Member (il massimo grado possibile).

Google potrà quindi sedere sulle sedie più importanti della Foundation. Lo status di Platinum member dà infatti accesso alla Board of Directors.

“L’Open source

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Google, almeno pubblicamente, ha sempre promosso e sostenuto l’ideologia Open Source. Dall’utilizzo di progetti basati su quell’ideale (Linux fra tutti), fino a scrivere e pubblicare loro software che, in alcuni casi, sono stati ampiamente accettati ed integrati in quello che è l’attuale internet; Kubernetes, giusto per fare un esempio tra i più recenti, proviene proprio da Google, cha ha rilasciato il codice di questo tool utilizzato internamente alla comunità, rendendolo di

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Google ha rilasciato martedì l’ultima versione stabile del suo browser web. Chrome 67 porta su Linux, Mac e Windows diverse migliorie.

Big G punta alla realtà virtuale e aumentata, a una maggiore sicurezza e in generale ad una migliore compatibilità con i sensori di vario tipo che vengono installati nei dispositivi dei giorni nostri.

Sono stati corretti ben 34 problemi e sta procedendo al meglio il roll-out di Site Isolation, che aumenta la

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Brutte notizie per le CPU di tutto il mondo, già flagellate dallo scorso dicembre dal problema Meltdown e Spectre. Brutte, ma come abbiamo sempre detto, in qualche modo attese. È infatti recente la notizia, che riporta The Verge, della scoperta da parte di Google e Microsoft di una nuova falla denominata Speculative Store Bypass che nella sostanza ripercorre i tratti di quella speculative execution causa di tutti i grattacapi che stiamo

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Questo mese, stiamo aggiornando le nostre norme sulla privacy per comunicarti più chiaramente quali sono le informazioni che raccogliamo e il motivo per cui lo facciamo. Inoltre, abbiamo provveduto a migliorare il Controllo privacy e altri tipi di controlli offerti per salvaguardare i tuoi dati e tutelare la tua privacy.

Le attuali impostazioni o il modo in cui i tuoi dati verranno trattati non subiranno modifiche. Abbiamo

Leggi il contenuto originale su Software Free & Open Source

Google ha annunciato ufficialmente il supporto alle applicazioni Linux su Chrome OS.
Un terminale Linux su Google Pixelbook

Linux girerà all'interno di una macchina virtuale progettata da zero per i Chromebook. Questo significa che sarà attivabile in pochi secondi e si integrerà completamente con le funzionalità dei Chromebook. Le applicazioni Linux possono essere lanciate direttamente con un clic sull'icona del programma, le finestre potranno essere spostate e i file aperti direttamente dalle applicazioni.

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Di IoT (Internet of things) parliamo spesso e volentieri qui su LFFL. Oggi è una data decisamente importante per questo settore dell’informatica. Google ha rilasciato la versione 1.0 stabile del suo sistema operativo Android Things pensato per muovere i dispositivi smart che costituiranno l’Internet delle cose. Mi riferisco a dispositivi quali televisori, forni, frigoriferi, lampadine, switch, e altro ancora.

“Android Things è il sistema operativo gestito di Google che ti consente di

Leggi il contenuto originale su Lffl.org