FOSS

L’Unione Europea è alla ricerca di ethical hackers per scovare bug in alcuni software open source particolarmente utilizzati dalle istituzioni europee.

Questo bug bounty fa parte del progetto più ampio FOSSA (Free and Open Source Software Audit) che mira ad assicurare l’integrità e l’affidabilità della rete e delle infrastrutture.

Lanciato nel 2015 a seguito della scoperta da parte di alcuni ricercatori di diverse vulnerabilità nelle librerie di OpenSSH, è ora giunto alla terza

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!