Editoriale

Lo sapete quale è il vero problema che impedisce ai sistemi operativi Linux di arrivare nella case delle persone comuni? Le persone che non sanno cambiare!



Si proprio così, sono loro, gli utenti pigri, gli utilizzatori finali svogliati, sono loro la vera causa. Persone che si ostinano ad usare sistemi Windows non perché lo reputino superiore, non perché ne abbiano reale necessità lavorativa (perché oh, io stesso sono uno di quelli che

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Sembra che gli utenti Linux siano attualmente in crescita. O forse non è proprio così. Oppure si tratta di una diffusione lenta ma continua del sistema del Pinguino, chissà… Fatto sta che vedo sempre nuovi utenti iscriversi nei forum di supporto dedicati ai vari sistemi GNU/Linux per chiedere aiuto o consigli. Da un lato il “fanboy” che c’è in me è molto contento della cosa. Dall’altro lato riscontro sempre più spesso

Leggi il contenuto originale su Linux – Pinguini per caso

In queste ore nella comunità Linux si sta discutendo di un episodio spiacevole che ha coinvolto Jim Zemlin, l'Executive Director della Linux Foundation.

Ma cosa è accaduto?
In questi giorni si sta tenendo l'Open Source Summit 2017, una conferenza organizzata dalla Linux Foundation che tratta argomenti inerenti la diffusione di Linux e del software open source.
Durante la conferenza Jim Zemlin, tramite tweet, ha annunciato che questo 2017 è l'anno di Linux sul desktop

Leggi il contenuto originale su Marco's Box


Si sa, non starò certamente qua a ripetere quanto gli utilizzatori di Linux sono mediamente più interessati a ciò che riguarda la sicurezza del loro sistema operativo e dei pacchetti che installano sulla propria distribuzione.
C’è però una curiosità che, da questo lato del blog, nasce. Avete presente quel progetto che ha un pizzico di Linux all'interno, chiamato Android?

Le applicazioni sul Play Store infatti esplicitano le autorizzazioni di cui necessitano per poter

Leggi il contenuto originale su Marco's Box


Vi ricordate quando qualche settimana fa vi chiesi se fosse possibile avere un a sola distribuzione?
Qualche giorno fa Jono Bacon, ex dipendente Canonical, ha scritto un articolo intitolato
Consolidating the Linux Desktop App Story: An Idea all’interno del quale si auspica l’aggiunta nel core delle distribuzioni GNU/Linux di un solo software center. Ha identificato gli elementi di partenza in Wayland, GNOME Software per una nuova idea di software center centralizzato, multidistribuzione, multifilosofico,

Leggi il contenuto originale su Marco's Box


La sicurezza è un argomento caro a tante persone, specialmente in ambito informatico. Tra i tanti motivi per l’utilizzo di GNU/Linux molti utenti mettono la privacy davanti a tutto.

Il perché è facile da indovinare: Essendo il sistema open, posso sapere cosa fa la mia macchina in qualsiasi momento. E’ un utilizzo trasparente, se conosco cosa fa ogni singolo processo so anche quanto la mia privacy possa essere tutelata e mi sento

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Debian 9 Stretch

by Alessandro Rendina on


Leggendo la news di Marco Giannini sull’arrivo della nuova versione stable di Debian, mi sono accorto che il mio portatile stava passando da testing a stable. Quale occasione più ghiotta per parlare di quella che probabilmente è la più vecchia distribuzione di Linux ancora in vita?

Debian è, forse, la distribuzione più “forkata” in assoluto, 131 fork secondo distrowatch, quasi la metà delle distribuzioni che ci sono in giro. È “mamma” di

Leggi il contenuto originale su Marco's Box


...insomma, siamo utenti Linux, lo siamo più o meno tutti con una storia che riguarda probabilmente il passaggio per diverse distribuzioni.
Nel corso degli anni si sono susseguiti tanti progetti che con un certo successo hanno portato Linux alla ribalta di cui Ubuntu è solo la più recente.

Da tanto tempo, probabilmente dal giorno successivo alla nascita di Linux , si è parlato di frammentazione e si è cercato di aggirare il problema

Leggi il contenuto originale su Marco's Box


La community che in diverse maniere e forme sta dietro a GNU/Linux vive da anni con un dato da alcuni anche più volte messo in discussione a dire la verità:
L’1% di adozione di GNU/Linux su Desktop.

Succede spessissimo infatti che nelle discussioni che sfiorano l’argomento adozione, che parlano di futuro e di “anno di Linux”, più di una persona tiri fuori quel dato, rimarcando il fatto che questa percentuale è la stessa

Leggi il contenuto originale su Marco's Box


Questa primavera è piena di sorprese. Facciamo un passo indietro: L’anno scorso venne annunciata l’integrazione di bash di Ubuntu all’interno di Windows 10, quest’anno invece dopo l’annuncio di Canonical relativo a Unity, ecco che Microsoft annuncia una novità e quest’anno non abbiamo il dubbio del pesce d’aprile.

Entro qualche mese avremo infatti la possibilità di installare Ubuntu, Fedora e SUSE dal Windows Store. Tutte le info del caso le trovate nel Leggi il contenuto originale su Marco's Box