Consigliati

Lo sviluppatore di GNOME Matthias Clasen attraverso un post sul gtk blog ha rivelato alcune novità in arrivo su GNOME. Clasen ha svelato che nelle prossime tre settimane verrà testato il nuovo tema Adwaita, che è di default su GNOME, raccogliendo i feedback degli utenti sulle modifiche apportate.

Dovete sapere infatti che con la release di GTK+ 3.24.3, gli sviluppatori hanno rilasciato una versione aggiornata di Adwaita che è attualmente sotto forma

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

L’hardware vendor Purism ha annunciato su Twitter l’aggiornamento della propria line-up di computer portatili. Purism, come sapete, è un’azienda nota per la produzione di laptop Linux-based incentrati sulla sicurezza. L’azienda vanta anche una distro GNU/Linux sviluppata ad hoc per i propri portatili: PureOS.

E’ arrivato il momento di aggiornare la configurazione hardware dei propri dispositivi: vediamo cosa monteranno i “nuovi” portatili Librem 13 e Librem 15.

Librem 13 e Librem 15

Si tratta della

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Hanno fatto parecchio chiacchiericcio sui social e sui forum (Linux related) le parole di Ben Golus, uno degli sviluppatori di Planetary Annihilation.

Non l’avete mai sentito? Viene in nostro aiuto Wikipedia: Planetary Annihilation è un videogioco strategico in tempo reale per computer in sviluppo da Uber Entertainment. La maggior parte del team che si occupa del suo sviluppo ha fatto parte degli sviluppatori di Total Annihilation e Supreme Commander.

Leggi anche: Torvalds

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Linus Torvalds ha dato il via allo sviluppo del kernel Linux 5.0. Nel più classico dei post sulla Linux Kernel Mailing List (LKML), Torvalds, mai banale, ha scritto quanto segue:

“Il cambio della numerazione non implica che è in arrivo qualcosa di speciale. se volete avere un motivo ufficiale diciamo che ho finito le dita delle mani e dei piedi per contare, così il kernel 4.21 è diventato 5.0”

In realtà c’è qualcosa

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Emergono sempre più spesso nuovi dettagli su Fuchsia OS, il nuovo sistema operativo sul quale stanno lavorando gli ingegneri di Google che adopererà un microkernel personalizzato chiamato Zircon. A Novembre è emerso che il Kirin 970, SoC di proprietà di Huawei, è diventata la prima piattaforma mobile per Fuchsia OS. Tale SoC è stato per diversi mesi il più potente prodotto dal brand cinese e lo trovate a bordo di diversi

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Gli sviluppatori dietro a Thunderbird, noto client e-mail sviluppato da Mozilla, hanno delineato gli obiettivi per il 2019 e, devo dire, che se tutto va per il verso giusto potremo mettere le mani su una versione nettamente migliorata e sicuramente più completa di Thunderbird.

Leggi anche: Mozilla Thunderbird 60, l’ultima release del client e-mail

Thunderbird non sarà popolare come Firefox ma è certamente un’applicazione usata da moltissimi utenti, soprattutto in ambiente GNU/Linux, è

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

L’Unione Europea ha annunciato una serie di bug bounty programs per diversi software open source. Un bug bounty program, per chi non lo sapesse, è un accordo, solitamente proposto da grosse aziende (Google, Microsoft, etc), grazie al quale un individuo può ricevere riconoscimenti e ricompense in denaro per la segnalazione di bug, exploit o vulnerabilità. Questi programmi permettono agli sviluppatori di scoprire e risolvere tali bug prima che siano di dominio

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Linus Torvalds ha preparato il suo piccolo regalo di Natale per la comunità Linux rilasciando il kernel Linux 4.20.

Annunciato nella solita Linux Kernel Mailing List, Torvalds ha specificato che non c’era motivo per ritardare ulteriormente il rilascio. Inoltre, in questo periodo dell’anno, molti sono in vacanza e sarebbe servita a poco una settimana aggiuntiva. Ovviamente, come precisato dal buon Linus, non ci sono problematiche note in questa release pertanto potete installarla

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Gli utenti del servizio Livepatch di Canonical, che vi permette di installare gli aggiornamenti del kernel Linux senza riavviare il sistema (riducendo il downtime), troveranno impostazioni aggiuntive e migliorie varie a partire da Ubuntu 19.04.

Questa funzionalità, che ha fatto il suo debutto in Ubuntu 18.04 LTS, è gratuita per gli utenti Ubuntu (fino a 3 installazioni al massimo). L’Ubuntu Welcome screen include la possibilità di abilitare il live patch quando installate

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Una nuova versione di Linux Mint è ufficialmente disponibile. Sto parlando di Linux Mint 19.1 “Tessa”, point release della serie Mint 19.x, che introduce una lunga serie di migliorie e sarà supportato fino al 2023.

Linux Mint 19.1 “Tessa” (Xfce Edition) è basato su Ubuntu 18.04.1 LTS (Bionic Beaver) e si appoggia a Cinnamon 4.0, delle cui novità vi ho parlato qui. Gli utenti di Linux Mint 19 possono aggiornare con estrema facilità

Leggi il contenuto originale su Lffl.org