Android

Ecco le novità su Linux on DeX, il progetto di Samsung che porta Linux su smartphone.

Abbiamo già parlato del progetto Linux on Dex a Febbraio, ma da allora non ci sono più state novità. “Linux on Dex” è un’app che apre il vostro smartphone al mondo Linux. L’obiettivo è installare l’app sui top di gamma Samsung per far girare più sistemi operativi e avere quindi qualsiasi distro Linux a disposizione sul

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Recentemente ho scoperto una nuova app, scaricabile gratuitamente dal Play Store di Google, che vi permette di portare una distribuzione GNU/Linux sul vostro device Android (tablet o smartphone che sia). UserLAnd, questo il nome dell’app, è completamente open source, il codice sorgente è disponibile su GitHub.

L’ultima versione dell’app, la 1.0.0, è stata rilasciata di recente dopo mesi di sviluppo e arriva dopo una beta release (v.0.5.3).

UserLAnd

Come la stragrande maggioranza di voi

Leggi il contenuto originale su Lffl.org


Mozilla ha annunciato il rilascio di Firefox 63. Questa nuova versione del famoso browser internet libero e multi piattaforma porta con se diverse novità fra le quali spicca un maggior controllo della privacy online.

Prestazioni e miglioramenti visivi per gli utenti Windows

L'infrastruttura di build di Firefox su Windows è passata alla toolchain Clang e questo consente importanti miglioramenti nelle prestazioni
Il team di Firefox è ora in grado di riconoscere la modalità se

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Nella giornata di ieri gli sviluppatori hanno rilasciato GSConnect v13. Si tratta di una release molto importante ed è quasi una riscrittura completa dell’applicazione originale.

GSConnect è scritto in GJS e vi permette di integrare il vostro smartphone Android con Gnome desktop. Potete visualizzare le notifiche Android sul desktop, trasferire i file da e verso il vostro telefono senza l’uso di scomodi cavi, monitorare la durata della batteria, tenere sotto controllo le

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Google sicuramente ha aiutato a definire internet così come lo conosciamo, arrivando in alcuni casi a diventare sinonimo di internet stesso (quante volte qualche nostro parente ci ha chiamato perchè “non andava più Google”?).

Seppur con i suoi prodotti si pone come a paladino della libertà degli utenti e dell’open source, e nonostante l’incredibile lavoro che abbia innegabilmente fatto per quest’ultimo, spesso inciampa e mostra quello che è uno dei suoi lati,

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

SharkLinux è la dimostrazione che ormai chiunque, da solo e senza necessitare di chissà quali risorse, possa essere in grado di “creare” una distribuzione tutta sua.

SharkLinux è l’ennesima distribuzione basata su, rullo di pinguini, Ubuntu (Xenial LTS) e desktop MATE. Nulla di eclatante se non fosse per il fatto che:

  • è un progetto sviluppato da una persona sola, Marcus Petit;
  • è stata stata sviluppata interamente utilizzando un telefono Android collegato ad una piattaforma

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Arne Exton ha ufficializzato l’arrivo della prima versione di RaspAnd che porta l’ultima versione dell’OS di Google (Android 8.1 Oreo) su Raspberry Pi 3.

Nonostante questa build (numero 180707) non sia ancora da considerarsi stabile Android 8.1 Oreo funziona già abbastanza bene e viaggia a meraviglia sulla Pi 3. A bordo troverete: Google Play Services, Google Play store, Google Play Game via GAPPS, YouTube, Spotify 4.6, Jelly Browser, TeamViewer, Aptoide TV, ES

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

La possibilità di far girare le app Android sul sistema Chrome OS è ormai disponibile da mesi su diversi Chromebook. Come sapete se seguite LFFL presto i Chromebook ospiteranno anche le app Linux.

Ma è possibile effettuare il root sulla componente Android di Chrome OS? Da oggi la risposta è affermativa grazie al lavoro dello sviluppatore nolirium che ha reso nota la procedura con cui è possibile ottenere i permessi di root

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

La Inateck ha deciso di proporre un particolare tipo di telecomando per slide compatibile per Power Point, ottimizzandone la forma a vantaggio della comodità di utilizzo. L’idea ci è piaciuta ma analizziamola nel dettaglio.

Confezione

La confezione contiene:

  • il WP2002
  • il manuale per le istruzioni
  • un cavo ricarica micro-USB
  • un ricevitore per porta USB
Recensione di Inateck WP2002: l’anello per slide Power Point Recensione di Inateck WP2002: l’anello per slide Power Point

Design ed ergonomia

La vera caratteristica “rivoluzionaria” del dispositivo risiede nella sua forma anulare.
La parte circolare semi-chiusa che avvolge il nostro dito è in TPU, gommato

Leggi il contenuto originale su Linux – ChimeraRevo – Il miglior volto della tecnologia