Matteo Cappadonna

Qualche giorno fa vi abbiamo parlato del buon Linus Torvalds che, con una inaspettata scusa pubblica riguardo il suo comportamento reiterato nel tempo, si è allontanato (temporaneamente?) dallo sviluppo del kernel Linux.

Questa cosa ha scosso parecchio la community di sviluppatori del cuore dei nostri OS preferiti che si sono visti togliere un punto di fulcro del loro processo comportamentale e decisionale.

Nella speranza di fornire delle linee guida generiche (e slegate dall’influenza

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Google sicuramente ha aiutato a definire internet così come lo conosciamo, arrivando in alcuni casi a diventare sinonimo di internet stesso (quante volte qualche nostro parente ci ha chiamato perchè “non andava più Google”?).

Seppur con i suoi prodotti si pone come a paladino della libertà degli utenti e dell’open source, e nonostante l’incredibile lavoro che abbia innegabilmente fatto per quest’ultimo, spesso inciampa e mostra quello che è uno dei suoi lati,

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Farsi un media center casalingo con software open source è, ad oggi, estremamente più semplice rispetto a qualche anno fa, in cui si doveva “litigare” con ricompilazioni di mplayer per aggiungere il supporto a questo o quel formato video, lavorare di ffmpeg per convertire i filmati e renderli leggibili e tenere tastiera e mouse collegati al computer in questione per lanciare sulla televisione la puntata successiva della propria serie preferita.

Negli anni

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Mozilla negli anni si è fatta decisamente un nome. E’ interessante ripercorrere un pochino la storia di questa organizzazione e la sua evoluzione.

Tutto ebbe inizio da Netscape, uno dei primi -e più famosi- browser per desktop. Era davvero molto promettente, al punto che nel 1995 si quotò in borsa, dopo solo 18 mesi di vita dell’azienda, con una straordinaria valutazione di circa 3 miliardi di dollari.

Qualcuno di noi ancora si ricorda

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Una delle opzioni di compilazione fornite inizialmente con il kernel 4.19 era la possibilità di decidere, in fase di build dell’immagine del kernel, se questo deve considerare il Random Number Generator (RNG) della CPU affidabile o meno.

Ma perchè questa decisione? Semplice, perchè l’RNG hardware presente nelle CPU di numerosi produttori, come ad esempio AMD, IBM (sulle CPU s390/POWER) ed Intel, è negli ultimi tempi al centro di un forte dibattito.

Si suppone

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Stiamo seguendo con molto interesse gli sviluppi del Librem 5, ovvero quello che sarà (quando diverrà disponibile) uno dei primi smartphone basati totalmente software ed hardware libero; Ormai la concorrenza in questo campo non manca, come raccontato in questi giorni a proposito dello ZeroPhone, ma, seppur quest’ultimo abbia un suo appeal, sicuramente da l’idea di essere un prodotto meno finito rispetto a quanto proposto con Librem.

In questi giorni, purtroppo, Purism -l’azienda che

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Oramai siamo abituati a dispositivi di ridotta potenza e, soprattutto, ridotte dimensioni e consumi, da installarci in casa per sopperire a quelle piccole necessità quotidiane per cui un serverino (sia anche un riciclo di un vecchio pc) può sembrare eccessivo.

Da un sistema di streaming DLNA fino ad un piccolo router, con soluzioni quali il Raspberry Pi o il C.H.I.P. possiamo praticamente fare di tutto.

Alla famiglia di soluzioni si sta per aggiungere

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Per chi non conoscesse (davvero?) Valve, questa azienda di Bellevue, tra le varie cose di cui si occupa (sviluppo di videogame ed hardware, giusto per citare le più famose) sviluppa e distribuisce Steam, una piattaforma di acquisto ed esecuzione di videogames disponibile per diverse piattaforme, tra cui il nostro amato pinguino e che sicuramente è una delle basi di qualsiasi videogiocatore. Inoltre vende un dispositivo chiamato Steam Link, una vera e

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Skype non ha certo bisogno di presentazioni. Il sistema di comunicazione di Microsoft, che permette chat, videochiamate, conferenc call, condivisione desktop, è largamente utilizzato in ambito aziendale sia per l’estrema diffusione di sistemi Microsoft, che per la sua natura multipiattaforma. Di fatto, è disponibile per quasi tutti gli OS sia desktop che mobile.

A Gennaio di quest’anno è stata annunciata una partnership tra Microsoft e Open Whisper Systems per portare la crittografia

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!

Dopo una serie di patch relative all’USB aggiunte nel kernel (tra cui una interessante patch per supportare il display-mode su porte USB Type-C), il buon Greg Kroah-Hartman (attuale manutentore del branch stable del kernel Linux) ha messo nell’area di stage ulteriori modifiche che potrebbero -se sistemate a dovere- essere incluse nel nuovo kernel 4.19.

A spiccare su tutti è sicuramente la presenza di un nuovo filesystem: EROFS; questo interessante Extendable Read-Only File-System,

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!