Brutte notizie per gli amanti di Fedora LXQt che presto potrebbero rimanere orfani di distro.
Fedora LXQt rischia infatti di essere abbandonata se non si riescono a trovare nuovi packager per mantenere aggiornato LXQt su Fedora.

Già ora gli utenti Fedora LXQt avranno notato i primi problemi in quanto Fedora offre attualmente una versione datata di LXQt: attualmente nei repository di Fedora è presente la versione 0.11 mentre adesso siamo alla 0.13.

Fedora ha bisogno di aiuto per continuare a supportare LXQt

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Torniamo a parlare di NetBSD dopo diverso tempo. Il sistema operativo open-source è stato aggiornato questa settimana alla versione 8.0. NetBSD 8.0 arriva ben 7 mesi dopo l’ultima point release di NetBSD 7 ed è una major release che introduce significative novità.

Innanzitutto sono state patchate le falle Meltdown (CVE-2017-5754) e Spectre. Per quanto riguarda Spectre gli sviluppatori hanno mitigato sia Spectre Variante 2 (CVE-2017-5715)  che Spectre Variante 4 (CVE-2018-3639). Corretta anche la vulnerabilità

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Un mese fa in rete c'è stato un gran parlare di Deepin Linux ma non in senso positivo. Un utente aveva manifestato forti perplessità sul Deepin Store e sul suo codice. Deepin Store raccoglieva infatti delle informazioni anonime dalle installazioni di Deepin e lo faceva tramite il servizio CNZZ, un servizio simile a Google Analytiscs.

Le informazioni raccolte riguardavano cose come la versione del browser, la risoluzione dello schermo etc raccolte al

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Per caso mi è cascato l’occhio su un racconto di Jason Evanghelo, scrittore per Forbes, il quale ha deciso di passare a Ubuntu dopo anni e anni di Windows. Perchè?

Prima di narrarvi le vicende mi vedo costretto a fare un preambolo. La finalità dell’articolo non è promuovere Ubuntu bensì riportarvi un fatto reale e curioso pubblicato su una testata che non scrive prettamente di informatica nè tantomeno di Linux e Ubuntu

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Il leader del progetto Linux Mint, Clement Lefebvre, ha annunciato in anteprima alcune delle novità su cui stanno lavorando per la prossima versione di Cinnamon: Cinnamon 4.0.

L’ultima versione di Linux Mint (Tara) è basata sul desktop environment Cinnamon 3.8 che già migliora sensibilmente la velocità del sistema rispetto alle precedenti release di Cinnamon, ad esempio il lancio delle app è nettamente più rapido. Gli sviluppatori hanno deciso di continuare su questa

Leggi il contenuto originale su Lffl.org


Il team di Linux Mint ha da poco pubblicato il consueto post mensile con le donazioni ricevute nel mese precedente. Per l'occasione ha inoltre fatto il punto su LMDE 3 e su Cinnamon 4.0.

LMDE 3
Linux Mint Debian Edition 3 avrà due diversi programmi di installazione. Oltre al live installer standard di Linux Mint troveremo anche Calamares.
Calamares è un installer all'avanguardia che offre diverse funzionalità interessanti come gli schemi di partizionamento e

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Microsoft ha annunciato il rilascio di PowerShell Core come pacchetto Snap sull'Ubuntu Snap Store.

PowerShell Core su Ubuntu

Per chi non lo sapesse PowerShell, noto inizialmente come Microsoft Shell o MSH (o col nome in codice Monad) e poi come Windows Shell è una shell caratterizzata dall'interfaccia a riga di comando (CLI) e da un linguaggio di scripting, sviluppata da Microsoft. È basato sulla programmazione a oggetti e sul framework Microsoft .NET.

Fino ad

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Windows PowerShell (d’ora in avanti PS), noto inizialmente come Microsoft Shell o MSH (o col nome in codice Monad) è una shell caratterizzata dall’interfaccia a riga di comando (CLI) e da un linguaggio di scripting, sviluppata da Microsoft. Si basa sulla programmazione a oggetti e sul framework Microsoft .NET. La shell a riga di comando con relativo linguaggio di scripting PowerShell di Microsoft permette di controllare e automatizzare l’amministrazione di un

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Nella vita professionale potrebbe nascere la necessità di doversi scambiare foto georeferenziate e di avere la necessità di visualizzare per ogni foto le coordinate GPS presenti nei metadati.

Questa operazione è immediate su Foto di Google o su Windows tramite il visualizzatore di foto integrato in Windows 10.

Se vediamo le foto su KDE tramite Gwenview ci accorgeremo che di default questo non è possibile in quanto Gwenview non ha di suo il

Leggi il contenuto originale su Marco's Box