Ubuntu 19.04 (Disco Dingo) è finalmente disponibile, vediamo quali sono le novità introdotte in questa release.

Iniziamo col dire che Ubuntu 19.04 sarà supportato fino a Gennaio 2020: non è una LTS release. Se preferite la stabilità vi consiglio di rimanere su Ubuntu 18.04 LTS (che avrà ben 10 anni di supporto).

Ubuntu 19.04 Disco Dingo

Ho già dedicato diversi articoli a Disco Dingo qui su LFFL. Vi ho svelato la nuova mascotte,

Leggi il contenuto originale su Lffl.org


Canonical ha annunciato il rilascio di Ubuntu 19.04 "Disco Dingo" dei suoi flavours ufficiali.

Ubuntu Desktop 19.04
Questa nuova versione è molto importante per gli utenti GNOME poiché porta con se GNOME 3.32 che offre agli utenti diverse ottimizzazioni che rendono GNOME più prestante.
Accanto a questo troviamo le personalizzazioni grafiche offerte da Ubuntu che comprendono un nuovo tema (icone e GTK) e le tre estensioni per GNOME Shell che rendono l'interfaccia utente di

Leggi il contenuto originale su Marco's Box


La Document Foundation ha annunciato il rilascio di LibreOffice 6.2.3, la terza versione di bug e di correzione delle regressioni della famiglia LibreOffice 6.2. Si tratta del ramo fresh, quello destinato agli utenti comuni, sconsigliata per l'uso dei settori business per i quali si raccomanda il ramo still.

LibreOffice 6.2.3 fornisce oltre 90 correzioni di bug e regressioni rispetto alla versione precedente che sono descritte nelle pagine del registro delle modifiche:
https://wiki.documentfoundation.org/Releases/6.2.3/RC1 e

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Cosa intendiamo quando diciamo “con moderazione” lo potete capire da voi: visti i ponti, visto che la metà (se non di più) dei volontari sono via per godere del meritato riposo… non aspettatevi un supporto massiccio come di solito vi garantiamo durante le aperture “tradizionali”.

In poche parole il sottotitolo è: venite armate e armati di pazienza e comprensione per i pochi, coraggiosi (o sfigati a seconda del punto di vista) che

Leggi il contenuto originale su PCOfficina

Le date di uscita delle release di Debian, non sono mai state certe. Infatti la distribuzione che è alla base di numerose altre (Ubuntu su tutte) punta tutto sulla qualità: il software che esce magari non è l’ultima release disponibile, ma è certamente la più stabile al momento della pubblicazione.

La prossima release di Debian sarà la 10, battezzata Buster, come il cane della serie Toy Story (le release di Debian sono

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!


Oggi verrà rilasciato Ubuntu 19.04 assieme ai suoi flavours ufficiali fra cui Xubuntu. Vediamo insieme quali sono le novità principali che vedremo su Xubuntu 19.04.

Orage e Quick Launcher se ne vanno

Orage Calendar è stato rimosso dalle applicazioni preinstallate. La decisione è stata presa a seguito del sondaggio tenutosi lo scorso novembre e che ha riguardato quali pacchetti mantenere e quali rimuovere.
Xfce Quick Launcher Plugin è stato rimosso dai repository di Debian

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Firefox 67, il cui rilascio in forma stabile è previsto per il 14 maggio, mostrerà nella barra degli strumenti l'icona relativa al profilo utente dell'account da noi utilizzato per le funzionalità di sincronizzazione del browser.


La decisione di aggiungere questa funzionalità è stata mutuata da un esperimento che Mozilla ha condotto nelle scorse settimane volto a testare il consenso degli utenti su questa nuova funzionalità. Stando a Mozilla, il 45% degli utenti

Leggi il contenuto originale su Marco's Box

Entroware ha aggiornato la propria gamma di laptop Linux powered.

Entroware attualmente vende 9 laptop Linux, ovvero: Apollo (14″), Orion (14″), Aether (15″), Proteus (15″), Kratos (15″), Zeus (16″), Athena (17″), Helios (17″) e Hybris (17″). L’azienda britannica ha aggiornato l’hardware dei laptop Athena, Apollo, Helios, Proteus e Zeus. Potete ora acquistarli con le ultime schede Nvidia (GeForce RTX 20-series) e con le CPU Intel di 8a e 9a generazione.

Ad esempio il

Leggi il contenuto originale su Lffl.org

Sappiamo tutti che alla base di quello che muove questa fantomatica parola non ci sono altro che server, sistemi e software; e, nella stragrande maggioranza dei casi, non generico software, bensì software open source.

Da Linux a MariaDB, a Kubernetes, passando per MongoDB ed Apache, le ultime decadi di open source hanno portato la base per offrire questi fantomatici “servizi cloud” che tutti stanno mettendo sul piatto delle offerte.

Il problema nasce da

Leggi il contenuto originale su Mia mamma usa Linux!